Di Maio a Caserta: “La politica ha abusato della nostra pazienza. Ora tagliamo 345 poltrone”

Il ministro degli Esteri ha fatto tappa nel Capoluogo per la campagna sul Referendum

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Caserta

“Quando si è trattato di fare tagli a sanità, trasporti e lavoro non c’è stato mai alcun problema di democrazia. Ora, per la democrazia, vogliono bloccare il taglio dei parlamentari. Domenica e lunedì diamo un segnale alla politica che ha abusato tanto della nostra pazienza”. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha lanciato dal palco di San Benedetto, a Caserta, il suo inviato a votare sì al Referendum di domenica e lunedì, spiegando: “Abbiamo la possibilità di tagliare per sempre 345 parlamentari. Ci abbiamo messo due anni per farla votare 4 volte in Parlamento e 70 parlamentare si sono inventati un referendum”. L’esponente del Movimento 5 Stelle, accompagnato sul palco dalla candidata alla Regione Campania Valerio Ciarambino e dalla truppa di parlamentari casertani, ha spiegato perché sostenere la battaglia per il ‘sì’. “Qualcuno dice che tagliare queste poltrone sia un problema democratico. Invece io dico che portiamo l’Italia al passo con l’Unione europea. i nostri sono numeri clamorosi che non trovi da nessun’altra parte”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul risparmio da 300mila euro al giorno, Di Maio evidenzia come “effettivamente non sono tanti per il bilancio dello Stato, ma se siamo in sofferenza è sempre bene risparmiare. Se c’è la possibilità, io provo a farlo. Anche perché sul fronte del ‘no’ ci sono anche i maggiori assenteisti del Parlamento, che pur non lavorando percepiscono 14mila euro al mese di stipendio”. E sulla sfida del taglio degli stipendi, chiosa: “Io sono d’accordissimo, noi lo facciamo da 8 anni. Votiamo sì al taglio dei parlamentari ed il 22 settembre possiamo andare in Parlamento anche per quello degli stipendi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Titolare positivo al Covid-19, chiuso lo Sweet Cafè

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • Una settimana tra pioggia ed afa: ecco le previsioni nel casertano

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Movida violenta a Caserta: 2 risse e 3 ragazzini feriti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento