Politica

Magliocca e la rivoluzione in Provincia senza maggioranza: “Ora 120 milioni di investimenti e 100 assunzioni”

Il presidente: “Tutti i gruppi, tranne il Pd, mi hanno sostenuto nell’azione amministrativa. Questa ripartenza è merito di ognuno di loro”

Quando ha messo per la prima volta piede negli uffici della Provincia di Caserta, nella ex Saint Gobain, le premesse erano tutt’altro che positive. Bilanci non approvati, fondi assenti ed i pochi dipendenti allo stremo. Senza dimenticare le scuole chiuse per inagibilità. Ma quattro anni dopo la situazione sembra essere profondamente cambiata.

“Ne è passata di acqua sotto i ponti” commenta il presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca alla vigilia di una giornata importante per la sua amministrazione. “Dopo quattro anni e due elezioni (il consiglio si rinnova biennalmente dopo la legge Delrio, nda) approviamo finalmente il primo atto di programmazione col bilancio triennale 2021-2023”. Un bilancio che avrà il voto positivo di quasi tutti i gruppi di maggioranza: dalla Lega ad Italia Viva, passando per i consiglieri provinciali che fanno riferimento a Giovanni Zannini e Luigi Bosco. “In questi anni - spiega Magliocca - tutti i gruppi mi hanno sostenuto ed hanno lavorato per rimettere in piedi la Provincia. Tutti tranne il Pd” sottolinea. Ed è per questo che, negli ultimi giorni, tutti i consiglieri provinciali si sono detti felici di approvare il bilancio dell’amministrazione Magliocca. E dire che, quando è arrivato in Provincia, l’attuale sindaco di Pignataro Maggiore aveva appena 3 consiglieri di maggioranza. “Ma siamo riusciti a creare un gruppo di lavoro che è andato oltre le sigle e le logiche partitiche, che ha lavorato insieme per rilanciare l’amministrazione provinciale” sottolinea Magliocca.

Il presidente della Provincia, adesso, guarda al futuro. “Mercoledì approveremo il bilancio di previsione 2021-2021. Da qui possiamo e dobbiamo ripartire, tutti uniti, per far tornare a splendere finalmente la nostra Provincia, con servizi a misura di cittadino. Con questo bilancio stanzieremo oltre 50 milioni di euro per la messa in sicurezza degli istituti secondari, oltre 50 milioni per l'ammodernamento del manto stradale delle vie provinciali, 20 milioni per le politiche a tutela dell'ambiente e fondi per il rilancio delle nostre società in house. Saranno inoltre attivate le procedure concorsuali che consentiranno l'assunzione in 3 anni di circa 100 unità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magliocca e la rivoluzione in Provincia senza maggioranza: “Ora 120 milioni di investimenti e 100 assunzioni”

CasertaNews è in caricamento