rotate-mobile
Politica

Il commissario congela le dimissioni del capogruppo Pd in Provincia

Landolfi: “Saranno ufficializzate dopo il congresso del partito”

Dimissioni congelate fino alle primarie del Partito democratico.

E’ la scelta di Alessandro Landolfi, capogruppo in Provincia, che nei giorni scorsi aveva deciso di lasciare l’incarico in aperta contestazione con la scelta del gruppo che fa capo al presidente del consiglio regionale Gennaro Oliviero di ‘battezzare’ il comitato promotore per la candidatura di Stefano Bonaccini.

“Il commissario provinciale Matteo Mauri, durante una riunione, con la presenza di tutti gli istituzionali del PD della Provincia di Caserta (Gennaro Oliviero, Stefano Graziano, Carlo Marino, nda) e del segretario regionale di Articolo Uno Alessandro Tartaglione, mi ha inviato a ritirare le dimissioni da capogruppo, chiedendomi di accompagnarlo nella fase pre congressuale del Partito” ha spiegato Landolfi. “Ho deciso di accogliere, a tempo determinato, il suo invito e l’invito di tanti compagne e compagni che in questi giorni sia in forma pubblica e sia in forma privata, mi hanno chiesto il ritiro delle dimissioni. Le dimissioni da capogruppo, infatti, rimarranno in mano al commissario Mauri che saranno ufficializzate all’indomani della fine della fase congressuale del Partito Democratico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il commissario congela le dimissioni del capogruppo Pd in Provincia

CasertaNews è in caricamento