rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Politica

Bufera sui post filo Putin: "Modestino resta in lista ma dovrà limitare la sua attività"

Calenda chiude la polemica sulla docente casertana candidata al Senato: "Non si occuperà di politica estera"

La capolista al Senato Stefania Modestino resta in lista ma "dovrà limitare la sua attività". Lo ha detto Carlo Calenda a Metropolis dopo il caso scoppiato sulla docente casertana per alcuni suoi vecchi post ritenuti 'pro Putin'.

"Nel territorio la nostra candidata fa un sacco di cose sociali, ed è stata proposta dal territorio - ha ribadito il leader di Azione - Non abbiamo controllato i social, la signora ormai resta in lista, non si occuperà di politica estera". 

Calenda ha poi sottolineato come nello stesso collegio "abbiamo come candidato il generale Vincenzo Camporini, il cui atlantismo non può essere messo in dubbio. Ovviamente - prosegue Calenda - il modo in cui Modestino D'Angelo diceva le cose è fuori dalla linea di Azione, mi assumo piena responsabilità di aver accettato l'indicazione del territorio. Resta in lista ma dovrà limitare la sua attività", conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera sui post filo Putin: "Modestino resta in lista ma dovrà limitare la sua attività"

CasertaNews è in caricamento