Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Terremoto in Centro Democratico per il simbolo nella coalizione di Marino

Il vice segretario regionale Riccio si autosospende. Lo seguono decine di esponenti

Esplode il terremoto in Centro Democratico nel giorno della presentazione delle liste alle elezioni amministrative. Pino Riccio, vice segretario regionale del partito, ha annunciato in una lettera alla segretaria nazionale Margherita Rebuffoni ed al leader regionale Raimondo Pasquino, oltre che a Bruno Tabacci, la propria decisione di autosospendersi dal partito.

“Ho preso atto della presenza del simbolo del Centro Democratico in una lista denominata "Origini" presentata per le amministrative della città di Caserta. Non avendo partecipato né alla scelta dei candidati né del candidato Sindaco , con sommo rammarico, mi vedo costretto per chiarezza e coerenza nei confronti degli elettori, ad autosospendermi dalla carica di vice segretario regionale del partito, fino all’espletamento delle elezioni amministrative del 3/4 ottobre”.

Per le stesse motivazioni, si autosospendono da Centro Democratico, i consiglieri comunali di Marcianise Gaetano Madonna e Giovanni Pratillo, l’avvocato Drusilla De Nicola, già segretaria cittadina CD di Caserta, l’avvocato Maria Rosaria Lembo di Caserta, l’avvocato Biagio Sagliocco di Trentola Ducenta, Rosa Razzino di Santa Maria Capua Vetere, candidati alle ultime elezioni regionali, l’avvocato Emilio Lanfranco di Casal di Principe, già vice segretario provinciale, l’avvocato Mimmo Rienzo, già segretario cittadino di Maddaloni, Mimmo Martellone, già segretario cittadino di Recale, l’avvocato Vincenzo Pastena, candidato Sindaco di Succivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Centro Democratico per il simbolo nella coalizione di Marino

CasertaNews è in caricamento