Lunedì, 17 Maggio 2021
Politica

Pd-sindaco, nuovo contatto. Il nodo resta il budget dei ‘super esperti’

Ore febbrili per il futuro dell’amministrazione di Velardi

Non aumentare la Iuc tagliando i contratti dei super esperti del Comune. E’ su questi due, delicatissimi, punti che si gioca la partita a scacchi tra il sindaco di Marcianise Antonello Velardi ed i consiglieri comunali del Partito democratico. Dopo la riunione di giovedì sera, c’è stato un nuovo incontro nella tarda mattinata in Comune, dopo un summit col dirigente alle Finanze Salvatore Zinzi, colui che materialmente dovrebbe preparare lo schema di bilancio che dovrà essere approvato entro la settimana prossima in giunta per poi dare i 20 giorni (che la legge prescrive) per portarlo al voto del consiglio comunale.

La linea del Pd sembra essere delineata: evitare l’aumento della Iuc tagliando i contratti dei super esperti che sono arrivati in Comune proprio con Velardi. La richiesta, già avanzata nel corso dell’incontro di giovedì, oggi pare sia stata verificata anche tecnicamente col dirigente. Non è semplice, ma ci si sta lavorando. Come se Velardi volesse dare un’ulteriore apertura ai consiglieri Pd per farli recedere dalla volontà di votare contro il bilancio di previsione in consiglio comunale, che metterebbe la parola fine, con due anni di anticipo, all’esperienza amministrativa.

Se questo accadrà effettivamente, lo si capirà solo nelle prossime ore, anche perché per il momento tutti si tengono abbastanza “abbottonati”. C’è il sentore che qualcosa si stia muovendo tra le parti, ma da questo a ritenere che la crisi sia rientrata ce ne passa. Sono ore febbrili, come è facilmente immaginabile, e si tocca con mano la tensione che si sta vivendo tra le fila della maggioranza che dell’opposizione, che intanto oggi ha firmato un altro laconico manifesto: “Se ne deve andare subito”. Poche parole, per ribadire un concetto già espresso a più riprese nei confronti del sindaco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd-sindaco, nuovo contatto. Il nodo resta il budget dei ‘super esperti’

CasertaNews è in caricamento