rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Politica

Pd, Tartaglione resta ma De Luca la vuole 'accerchiare'

Il governatore: "Il 70% dei 5 Stelle a Casal di Principe non è fisiologico"

Una discussione a 360 gradi dove non sono mancati spunti interessanti quella andata in scena nella direzione regionale del Partito democratico campano. E che ha visto il congelamento delle dimissioni della segretaria regionale Assunta Tartaglione, così come aveva chiesto il reggente nazionale Maurizio Martina, anche se con dei ‘distinguo’.

Il governatore Enzo De Luca (sul quale si è abbattuta una parte della delusione del partito) ha infatti chiesto, garantendo il congelamento delle dimissioni, che la Tartaglione sia coadiuvata da squadra di dirigenti. Quasi come a volerla commissariare. Ma De Luca, che ha attaccato per difendersi, non ha mancato di sollevare critiche nei confronti del gruppo dirigente napoletano che lo ha “lasciato solo”.

E sulla vittoria del Movimento 5 Stelle, il governatore ha sollevato dubbi su ciò che è accaduto in alcuni comuni, come Casal di Principe. “Il 70% dei voti nella Terra dei Fuochi non è fisiologico”. Nel corso dell’incontro è intervenuto anche il consigliere regionale Stefano Graziano: “E’ il momento più difficile nei dieci anni di vita del nostro partito. Il 4 marzo ha rappresentato una sconfitta netta, inequivocabile: quando si arriva a percentuali come quelle che abbiamo preso in Campania non ci sono scusanti. Non bisogna dimenticare che l'anno prossimo si voterà per le Europee e che nel 2020 ci saranno le elezioni regionali. Da partito di maggioranza relativa dobbiamo farci carico di una svolta perché il gran lavoro fatto fino a oggi, alla luce del dato del 4 marzo, non viene percepito dai cittadini. Chiedo a tutti responsabilità e unità, anteponendo quello che unisce a quello che divide. Solo così potremo ripartire e tornare ad essere un punto di riferimento nella società, anche in Campania. Rivolgo infine un in bocca al lupo agli eletti in parlamento. Sulle loro spalle ricade una grande responsabilità perché dovranno rappresentare anche quelle province, come Caserta e Avellino, che non hanno eletti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, Tartaglione resta ma De Luca la vuole 'accerchiare'

CasertaNews è in caricamento