rotate-mobile
Sabato, 23 Settembre 2023
Politica Piazza Vanvitelli

ELEZIONI Blitz a Roma di Oliviero per 'sciogliere' il nodo candidatura

Il consigliere regionale nella Capitale: sul tavolo l'offerta di Liberi e Uguali. Nel Pd Caserta c'è un altro nome sul tavolo per il collegio uninominale

Un viaggio a Roma per tentare di chiudere, una volta e per tutte, la partita che potrebbe segnare la sua carriera politica. Gennaro Oliviero, consigliere regionale del Partito democratico, s è recato domenica nella Capitale per cercare di capire com’è realmente la situazione relativa ad una sua possibile candidatura nel collegio proporzionale alla Camera nella lista di Liberi e Uguali. L’offerta gli è stata presentata già un mesetto fa da Massimo Paolucci, che vorrebbe mettere un ‘pezzo da 90’ in provincia di Caserta per tentare di recuperare un po’ di voti sul territorio e lanciare il movimento che sostiene Pietro Grasso verso il 10%. Ma l’operazione non è semplicissima: soprattutto perché l’ingresso di Oliviero ha provocato una “reazione contro” di chi, da tempo, sta lavorando con Articolo Uno verso le elezioni politiche. Ed ecco che allora devono essere bypassati i problemi, citando rotture, e riuscendo ad eludere anche il regolamento etico approvato poche settimane fa, che prevedere la “non candidatura” dei consiglieri regionali in carica “a meno di deroghe”. Ed è proprio su questo che si sta lavorando a Roma (dove c’è anche un altro problema non di poco conto, quello relativo alla candidatura dell’ex sindaco di Napoli Antonio Bassolino).

Il Pd annaspa. La scelta di Oliviero avrà un peso specifico anche nelle scelte del Partito democratico casertano, dove ancora tutti sono in attesa di conoscere il proprio destino. Nell'hinterland di Caserta città, inoltre, c'è un altro nodo da risolvere: la scelta di un candidato nel collegio uninominale. Il nome del segretario Enrico Tresca non unisce e nelle ultime ore si è fatto avanti quello di Anthony Acconcia (che andrebbe in quota alla lista civica del ministro Lorenzin). Ma il Pd sta tentando quantomeno di non perdere la 'casella' e questa mattina è circolato anche il nome del consigliere comunale Matteo Donisi, sponsorizzato dallo stesso Tresca e dal vice sindaco Franco De Michele. Una ipotesi, al momento, che pare sia stata discussa anche col sindaco di Caserta Carlo Marino, che dimostra comunque la difficoltà di quello che dovrebbe essere il primo partito della coalizione a trovare un candidato che possa mettere d'accordo prima al proprio interno e, poi, anche gli alleati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ELEZIONI Blitz a Roma di Oliviero per 'sciogliere' il nodo candidatura

CasertaNews è in caricamento