EUROPEE Il candidato casertano dei 5 Stelle fuori. In lista l'amico di Di Maio

Nazaria fuori nonostante quasi mille voti raccolti. Al suo posto c’è Napolitano

Aniello Nazaria, l'attivista casertano escluso dal Movimento

Escluso all’improvviso, senza alcun motivo apparente. Aniello Nazaria, ingegnere di San Prisco, è passato in poche ore dalla gioia per la conquista di un posto nella lista del Movimento 5 Stelle per le Europee all’esclusione senza alcuna ragione. “Con il vostro sostegno - ha scritto su Facebook - ho superato due turni di Europarlamentarie, risultando l'uomo più votato in Campania e terzo nella circoscrizione Meridionale. Ma nonostante tutto questo, con una mail dallo staff del Movimento 5 Stelle vengo escluso senza nessun motivo, nonostante la mia esplicita richiesta di chiarimenti.È così che vengono meno i principi fondanti della trasparenza che erano alla base del 5S e di cui tutti ci siamo riempiti la bocca in questi anni. Oggi mi ritengo un uomo libero ma in realtà lo sono sempre stato e forse pago proprio il prezzo della libertà. Ma soprattutto sono libero da cotanta ipocrisia”

CIARAMBINO: “REGOLE RISPETTATE, SIAMO TRASPARENTI”

"Le europarlamentarie sono state rispettate. Le nostre regole sono trasparenti e chiare e chi e' stato escluso sa perche'. Magari ci saranno delle polemiche, capisco la delusione di chi e' rimasto fuori, ma mi auguro che ci si fermi e si vada oltre. Ripeto, le nostre regole sono chiare dall'inizio". Così Valeria Ciarambino, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle in Campania e delegata alla presentazione della lista M5S per la circoscrizione meridionale delle elezioni europee, parlando con i giornalisti commenta le esclusioni di alcuni candidati che avevano superato le prime selezioni su Rousseau. 

ENTRA L’AMICO DI LUIGI DI MAIO

Uno dei casi e' quello del campano Aniello Nazaria, ingegnere casertano che e' stato candidato sindaco a San Prisco e aspirante deputato in lizza alle parlamentarie del 2018, escluso nonostante le 925 preferenze raccolte su Rousseau. A sostituirlo un altro ingegnere, Luigi Napolitano, 43 anni di Napoli, votato da 622 iscritti al Movimento 5 Stelle. Napolitano, lavora in un'azienda privata di trasporto pubblico locale e dal 2018 coordina la commissione 'Smart City' dell'ordine degli ingegneri di Napoli, presieduto dal docente della Federico II, Edoardo Cosenza. Le principale battaglia politica di Napolitano e' stata quella per il riscatto gratuito della laurea a fini pensionistici e a ben vedere il suo 'legame' con il Movimento 5 Stelle risale gia' agli anni dell'universita'. Nella facolta' di ingegneria della Federico II, Napolitano, che si e' laureato solo nel 2010 - come scrive lui stesso nel suo curriculum -, a 35 anni, fondo' l'Associazione degli Studenti di Ingegneria, Assi, di cui divenne presidente. In quegli anni conobbe il vicepremier M5S Luigi Di Maio. "L'associazione - scrive Napolitano nel cv inviato a Rousseau - ottenne immediatamente numerose adesioni, tra cui quella di Luigi Di Maio". Il capo politico del Movimento 5 Stelle, infatti, prima di iscriversi a Giurisprudenza, scelse la facolta' di Ingegneria. Di Maio anche a Giurisprudenza persegui' la strada dell'associazionismo universitario, fondando l'associazione StudentiGiurisprudenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento