Sabato, 20 Luglio 2024
Politica Capodrise

Sindaco in bilico: la maggioranza presenta la mozione di sfiducia

La richiesta presentata al presidente del Consiglio da parte di cinque esponenti di Siamo Capodrise

A Capodrise siamo giunti alla resa dei conti. Dopo le critiche, le dimissioni, gli annunci e le accuse adesso si arriva all'ultimo atto: 5 consiglieri della maggioranza appartenenti alla lista Siamo Capodrise hanno protocollato la mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Vincenzo Negro.

Il documento è stato indirizzato al presidente del Consiglio Luisa Palazzo, al segretario comunale Amanda Di Meo e per conoscenza al sindaco Vincenzo Negro e a tutti i consiglieri comunali. Chiedono la convocazione del consiglio comunale per discutere e deliberare in merito alla mozione di sfiducia.

A sottoscrivere il documento sono stati i consiglieri comunali Michele Di Paolo, Nicola Cecere, Margherita Nero, Luisa Palazzo e Donato Russo Raucci.

Nel documento i cinque evidenziano il comportamento del sindaco Negro, evidenziando che "sin dal giorno in cui si è insediato, ha mostrato una scarsa propensione al confronto sulle scelte fondamentali dell'Ente" e inoltre "ha intrapreso un'azione sistematica di indebolimento dei percorsi partecipativi già avviati", "ha consentito la partecipazione attiva sulle scelte decisionali solo ad alcuni membri della giunta, escludendo altri ed esautorando il gruppo consiliare di riferimento".

Inoltre viene rinfacciato al sindaco di aver "abbandonato del tutto immotivatamente il gruppo consiliare di riferimento 'Siamo Capodrise', decretando la fine del progetto voluto dagli elettori, a seguito della fuoriuscita dei dissidenti consiglieri D'Angelo, Salzillo e Ricciardi".

I cinque sottolineano che il sindaco "non ha preso in alcuna considerazione la richiesta dell'associazione politica Siamo Capodrise e dei consiglieri comunali di riferimento di rimodulazione della giunta, nonché considerare l'allontanamento dalla maggioranza dell'assessora Luisa D'Angelo per aver denunciato il consigliere Michele Di Paolo, capogruppo consiliare di Siamo Capodrise, per aver espresso un'opinione diversa".

Per i 5 consiglieri "in quasi 2 anni di mandato il sindaco e il suo unico assessore di riferimento, Luisa D'Angelo, sono apparsi inadeguati a svolgere, rispettivamente, il ruolo di capo dell'amministrazione comunale e il ruolo di delegato al Bilancio, alle Attività produttive e alla Cultura".

Gli esponenti di Siamo Capodrise, avendo evidenziato che non ci sono più le condizioni per proseguire l'attività amministrativa, hanno chiesto la convocazione del consiglio comunale per discutere e deliberare in merito alla mozione di sfiducia nei confronti del sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco in bilico: la maggioranza presenta la mozione di sfiducia
CasertaNews è in caricamento