"Sfiduciamo il sindaco", 5 consiglieri firmano la mozione per stanare i dimissionari

La sorte di Gravante dipenderà dal voto di Raimondi e Parente

E' stata presentata ufficialmente la mozione di sfiducia contro il sindaco di Grazzanise Vito Gravante. I cinque consiglieri di minoranza Teresa Cerchiello, Federico Conte, Enrico Petrella, Orsolina Petrella e Pasquale Carlino hanno protocollato in Comune la mozione di sfiducia al sindaco. Una mossa che mira a stanare gli assessori dimissionari Giuseppe Raimondi e Gabriella Parente e per capire se il loro allontanamento dall'esecutivo sia reale o solamente di facciata in vista delle elezioni amministrative del prossimo anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il voto dei due ex assessori sarà decisivo per approvare o rispedire al mittente la mozione di sfiducia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento