rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Politica

Il regno dei 5 Stelle è nell’agro aversano: quasi un elettore su 2 li ha votati

Dall’effetto reddito al Superbonus: da Aversa a Casal di Principe hanno fatto il pieno. “Rassicurati da Conte”

Il regno dei 5 Stelle è nell’agro aversano: quasi un elettore su 2 li ha votati.

E’ il dato che emerge guardando i risultati della tornata elettorale appena conclusa, che ha visto il Movimento portare in Parlamento due deputati (Agostino Santillo ed Enrica Alfano) ed un senatore (il ministro uscente Stefano Patuanelli) nonostante la sconfitta in tutti e tre gli uninominali.

Il deputato sconfitto: "Siamo vivi, ma ora dobbiamo strutturarci"

Dopo il record di eletti di 4 anni fa, sembrerebbe una sconfitta ma, in realtà, il dato elettorale dice altro. Un movimento che sembrava sulla strada del declino, ma che, invece, al Sud ed in particolare in Campania, si conferma il primo partito in assoluto.

Ci sarà sicuramente l’effetto Reddito di cittadinanza. I numeri, del resto, confermano che nelle zone dove c’è il maggior numero di percettori i voti aumentano. Basta guardare l’agro aversano: da Aversa a Casal di Principe, i 5 Stelle hanno raccolto oltre il 50% delle preferenze. Il “minimo” lo hanno raggiunto proprio nella città normanna col 36% (dove comunque è stato il primo partito); il massimo ad Orta di Atella dove hanno toccato il 53% (nonostante ci fosse un deputato uscente di Fratelli d’Italia Giovanni Russo, proprio ex pentastellato).

L'intervista a Santillo: "Il Movimento è solo Reddito"

Qualche pesp avrà avuto anche il Super Bonus 110, in un’area dove le imprese edilizie la fanno sicuramente da padrone. Ma andando oltre, cercando di capire il motivo del successo elettorale, c’è anche un altro aspetto, più umano. “Chi ha votato 5 Stelle lo ha fatto anche per Giuseppe Conte” ci racconta un elettore di Casal di Principe. “Io non prendo il Reddito, ma l’ex presidente del consiglio durante la pandemia ci ha fatto sentire più tranquilli. L’ho votato per lui”. Un pensiero simile a quello di una ragazza di Aversa, che afferma: “Io trovo le persone del Movimento 5 Stelle davvero disponibili ad affrontare i problemi. Non mi sembrano irraggiungibili come tutti gli altri politici. Li ho sentiti vicini ai cittadini, perciò li ho votati”.

Parole che aprono (o, forse, dovrebbero aprire) una riflessione più profonda, sui partiti del centrosinistra, veri sconfitti di questa campagna elettorale. Oltre il reddito, forse, c’è di più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il regno dei 5 Stelle è nell’agro aversano: quasi un elettore su 2 li ha votati

CasertaNews è in caricamento