rotate-mobile
Politica

ELEZIONI Rischio per Forza Italia: la Lega Nord può 'rubare' un collegio

L'ipotesi al vaglio dei vertici nazionali. Quagliariello lancia la Nugnes. Ad Aversa nodo candidato dopo il documento del gruppo cittadino. E l'assessore di Casaluce Marino corre in soccorso di Grimaldi: "Nel caso di una sua elezione resto nel centrodestra"

Sono ore concitatissime quelle che si stanno vivendo in provincia di Caserta per la scelta dei candidati alle elezioni politiche del 4 marzo prossimo. A dieci giorni dalla presentazione delle liste, non c’è ancora nessuno che può avere la garanzia della candidatura certa, sia nel centrodestra che sul fronte Pd e Liberi e Uguali (il Movimento 5 Stelle a breve dovrebbe aprire le votazioni on line per le parlamentarie).

La novità più importante che circola da domenica pomeriggio riguarda il centrodestra e la possibilità di dover cedere un collegio uninominale della provincia di Caserta alla Lega Nord. Una ipotesi che potrebbe diventare realtà dopo il vertice tra Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni in programma tra martedì e mercoledì, nel corso del quale saranno decisi anche il numero di collegi uninominali che spetteranno ai vari partiti. Ed intanto il gruppo di Noi con Salvini pare che si stia già organizzando: circola il nome della deputata uscente napoletana Pina Castiello e, anche se con meno verve, quella di Valentino Grant della Bcc di Casagiove.

Questa ipotesi, però, avrebbe come conseguenza il venir meno di una candidatura nel collegio (si ipotizza quello di Caserta città) per Forza Italia, con Gianpiero Zinzi che sarebbe costretto a ‘spostarsi’ per non perdere la candidatura. Ipotesi, al momento, da verificare quando saranno decise le quote nei collegi uninominali. Intanto, sempre in Forza Italia, l’assessore di Casaluce Nicola Marino ‘corre in supporto’ di Massimo Grimaldi, papabile candidato di Forza Italia, relativamente al suo posizionamento: “In caso di elezione al Parlamento del vice coordinatore regionale di Forza Italia, Massimo Grimaldi, subentrandogli in Consiglio regionale, farò parte del gruppo “Caldoro Presidente”, la lista in cui mi sono candidato alle Regionali del 2015. Il rapporto di amicizia personale, nonché di collaborazione con il sindaco Rany Pagano, della cui Giunta sono assessore, non devono trarre in inganno: sono e resto del centrodestra”.

In casa Fratelli d’Italia la certezza si chiama Giovanna Petrenga, deputata uscente, mentre si sta giocando le sue carte anche Gimmy Cangiano di San Marcellino (in lotta per il collegio uninominale di Aversa e dell’agro aversano. Ma qui c’è da tenere sotto controllo la presa di posizione molto chiara del gruppo di Aversa città che ha avanzato i nomi dei possibili candidati (Domenico Palmiero e Danila De Cristofaro) e che ha minacciato ‘ritorsioni politiche’ in caso di nome ‘calato dall’alto’. Da valutare i movimenti della Quarta gamba: circola con insistenza il nome di Daniela Nugnes candidata. Potrebbe essere la capolista al lista proporzionale della Camera, ma il suo leader Quagliariello sta cercando di conquistare anche un collegio uninominale (ipotesi difficile ad oggi).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ELEZIONI Rischio per Forza Italia: la Lega Nord può 'rubare' un collegio

CasertaNews è in caricamento