menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Grimaldi e Gianpiero Zinzi

Massimo Grimaldi e Gianpiero Zinzi

Regionali 2020. Dopo Zinzi anche Grimaldi pensa alla Lega. E Fratelli d’Italia strappa un candidato ai salviniani

Emilio Caterino nel partito della Meloni, la cui lista è già a buon punto. Il consigliere regionale uscente di Forza Italia ragiona sul futuro

L’arrivo di Gianpiero Zinzi nella Lega, nonostante i tentativi del coordinatore provinciale Salvatore Mastroianni di placare le tensioni, ha già avuto qualche conseguenza. Il partito di Matteo Salvini ha, infatti, perso il candidato di Caserta Emilio Caterino che ha deciso di aderire a Fratelli d’Italia dove gli daranno la possibilità di concorrere per le Regionali 2020. Con lui saranno candidati anche il consigliere regionale uscente Alfonso Piscitelli, il segretario regionale Gimmi Cangiano, quello provinciale Enzo Pagano, il sindaco di Prata Sannita Damiano De Rosa, mentre non è ancora chiaro il quadro sulle ‘quote rosa’. Si parla di Valentina Iovinella (nuora della senatrice Giovanna Petrenga) e di Mariagabriella Santillo, attuale consigliere comunale e provinciale di Santa Maria Capua Vetere, ma i loro nomi non sono ancora stati ufficializzati.

Ma movimenti ci sono anche in Forza Italia: il partito di Silvio Berlusconi, infatti, rischia di non far scattare neanche un seggio in provincia di Caserta in caso di sconfitta alle Regionali. Ipotesi, questa, che ha spinto il consigliere regionale uscente Massimo Grimaldi a ragionare sul futuro. Sembra che ci siano stati anche alcuni contatti con esponenti della Lega casertana per immaginare un passaggio (soprattutto se Stefano Caldoro, come sembra, non sarà il candidato presidente) ma la partita è ancora tutta aperta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Un casertano 'sbarca' in Honduras all'Isola dei Famosi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento