Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Italia Viva-sindaco, accordo ufficializzato in Consiglio. Ma 2 consiglieri si staccano

Megna, Peluso ed Antonucci votano il bilancio. Russo si astiene, Iarrobino non presente al voto

I consiglieri di Italia Viva si sono divisi in consiglio comunale

Carlo Marino porta a casa un importante successo in vista delle elezioni amministrative del prossimo autunno, ricucendo il rapporto con Italia Viva. Lo ha fatto nel giorno più delicato, quello dell’approvazione in consiglio comunale del bilancio di previsione. A favore, infatti, hanno votato anche i consiglieri renziani Giovanni Megna, Roberto Peluso e Pasquale Antonucci, che da quasi due anni non votavano i documenti contabili in aperta rottura con la maggioranza. Ma il consiglio comunale ha sancito anche la spaccatura dello stesso gruppo renziano, visto che Mario Russo si è astenuto mentre Gianfausto Iarrobino è risultato assente al momento del voto. Del resto, già negli incontri interni dei giorni scorsi, i due consiglieri avevano manifestato più di una perplessità nel riavvicinamento al sindaco Marino.

Bocciata la mozione di sospensiva di “Speranza”

La seduta, dopo la veloce discussione sul sub emendamento sulle cave e l’annuncio della bocciatura dello stesso da parte del presidente del consiglio regionale Gennaro Oliviero, si è aperta con la discussione della mozione di sospensiva avanzata dai consiglieri di Speranza per Caserta Norma Naim e Francesco Apperti, per il debito di oltre 17 milioni di euro certificato dal Rendiconto 2020 che non è stato inserito nel bilancio di previsione 2021. L’assessore Gerardina Martino ha chiesto di bocciare la mozione, giustificando la proposta scelta sul fatto che il Rendiconto arriverà in aula a luglio, ed al suo fianco (così come a quello del sindaco Carlo Marino) si sono schierati 18 consiglieri. Tra questi anche gli esponenti di Italia Viva Gianni Megna, Roberto Peluso e Pasquale Antonucci, mentre l’altro renziano Gianfausto Iarrobino ha votato a favore della sospensiva mentre Mario Russo si è assentato al momento del voto. Segnale che una parte del gruppo consiliare ha deciso di tornare sotto l’ombrello di Carlo Marino, mentre due consiglieri sono contrari. Nella discussione è intervenuto anche il presidente del collegio dei revisori Giuseppe Fattopace che ha chiarito: “Il nostro parere positivo è sugli equilibri di bilancio, poi la valutazione politica la fa il consiglio comunale. Abbiamo rilevato tutto quello che c’era da rilevare”.

Megna ufficializza l’accordo tra Italia Viva e Pd

Il riavvicinamento tra Italia viva, sindaco e Partito democratico è stato poi certificato dal capogruppo renziano Giovanni Megna che ha risposto “all’appello” del capogruppo Pd Andrea Boccagna che aveva chiesto di chiarire i rapporti con la maggioranza prima di annunciare il voto sugli emendamenti. “Da tempo siamo stati su posizioni diverse dalla maggioranza, ma abbiamo sempre mantenuto un rapporto col sindaco Marino. E’ naturale che oggi l’approvazione degli emendamenti presentati dal gruppo Italia Viva rappresentano la base per un nuovo dialogo col Pd”. Parole che hanno provocato la reazione di Norma Naim (Speranza): “E’ nauseante quello che sta accadendo. Mi indigna per tutto il lavoro che abbiamo fatto in questi mesi”. Sulla stessa linea anche Antonello Fabrocile, mentre Riccardo Ventre ha parlato di “scivolone” di Boccagna. Mimmo Guida di Obiettivo Comune (che fa parte della maggioranza) ha ammesso di aver scoperto “oggi in aula che Italia Viva fa parte della maggioranza. Sono felice, ma non mi sento di votare questi emendamenti”. Il patto, dunque, è sancito. E qualche conseguenza si potrebbe vedere già nei prossimi giorni.

Passa il bilancio

Il Consiglio comunale ha approvato il Bilancio di Previsione 2021 e Triennale 2021-2023. "Questo voto - dice il sindaco Carlo Marino - conferma ed afferma il lavoro svolto dalla nostra Amministrazione durante i cinque anni trascorsi e l'impegno e la determinazione che abbiamo profuso per la crescita della città guardando al suo futuro".

"Lo strumento approvato - commenta l'assessora alla Programmazione finanziaria Gerardina Martino - è un ulteriore tassello del percorso già efficacemente svolto dall'Amministrazione Marino in questi anni, un Bilancio sano, in equilibrio e di prospettiva, che ha saputo reggere bene durante la crisi dell'emergenza sanitaria che ha prodotto conseguenze sociali, ambientali, politiche e sui conti pubblici e nutre capacità di adeguarsi alle prossime sfide del Recovery Plan. Ha i suoi punti di forza nella passione e nella determinazione a generare cambiamento espressi in questi anni e in una policy connaturata da responsabilità e lungimiranza, da autonomia finanziaria, vivacità progettuale, capacità di attrarre fondi e finanziamenti, dal guardare alla cura della città esistente e a quella del futuro. E' un Bilancio di continuità, coerenza, coraggio e determinazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia Viva-sindaco, accordo ufficializzato in Consiglio. Ma 2 consiglieri si staccano

CasertaNews è in caricamento