rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Politica Teverola

Si chiude la 'battaglia' politica: nominata la nuova presidente del consiglio comunale

E' stata votata all'unanimità l'ex assessore Angela Improta

Dopo settimane davvero intense finalmente il Comune di Teverola ha un nuovo presidente del consiglio comunale. Maggioranza e opposizione hanno votato all’unanimità (c’è stata solamente una scheda bianca) Angela Improta, già in passato assessore comunale della giunta guidata dal sindaco Tommaso Barbato. L’ufficializzazione è arrivata dopo il voto di venerdì nell’aula consiliare che ha raccolto anche alcune denunce dell’opposizione nella prima parte di Assise guidata dal consigliere anziano Maurizio Di Chiara. Si chiude quindi una pagina ‘triste’ di politica cittadina con scontri - anche pesanti - tra il gruppo di maggioranza e gli oppositori.

Basti pensare che era il 16 novembre quando decise di dimettersi la presidente del consiglio comunale di Teverola Amelia Martino. La decisione fu presa dopo un consiglio comunale infuocato e dalle polemiche che ne scaturirono relativamente alle accuse (esposte anche in una denuncia ai carabinieri) da parte dei consiglieri di Teverola Sostenibile e da un “labiale”, denunciato dal gruppo di maggioranza ‘Futura per Teverola’. In quella occasione si disse che “il consigliere Fattore aveva relazionato i dettagli di un protocollo, e i suoi allegati, di una mail inviata dal revisore dei conti, Nocerino, destinata specificamente al dirigente dell’Area Entrate” si lesse in una nota del gruppo che sostiene il sindaco Tommaso Barbato.

“Allegati ai quale non era stato autorizzato a prenderne visione e per tale motivo non poteva conoscerne il contenuto, in particolare l’allegato circa la comunicazione da parte del dipartimento della funzione pubblica. La segretaria gli fa notare di non poter essere a conoscenza di questi fatti e si evince, dal video, come il consigliere Fattore, resosi conto della gravità dei suoi atti, tenta di giustificarsi, affermando che quello che stava dicendo apertamente l’aveva scritto e che tale atto sarebbe stato consegnato alla presidente del consiglio. La segretezza degli atti non può essere compromessa in favore della loro veemente campagna diffamatoria".

Da Teverola Sostenibile non mancò la replica, collegata alle dimissioni della presidente. “La scelta dell’avvocato Amelia Martino è maturata anche a seguito della nota dal gruppo “Futura per Teverola” una sequenza di immagini dal titolo “labiale del presidente del consiglio comunale” al solo scopo di infangare ed accusare l’avvocato Martino, facendo passare un messaggio non corrispondente alla realtà dei fatti.  In quello spezzone del consiglio comunale l’avvocato Martino pronuncia “Mimmo”, nient’altro che il nome del marito, presente in aula e visibilmente turbato per le aggressioni verbali subite dalla moglie durante il consiglio comunale”.

Da quel momento in poi sono successe un po’ di cose (come quella della mancata convocazione dell’Assise da parte di Di Chiara) ma ora finalmente si mette la parola fine a tutta la vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si chiude la 'battaglia' politica: nominata la nuova presidente del consiglio comunale

CasertaNews è in caricamento