rotate-mobile
Politica Maddaloni

Beni in stato di abbandono, il Pd chiede un segnale al commissario prefettizio

Il segretario Formato chiede un "regalo" per la città

Una delegazione del Partito Democratico di Maddaloni è stata ricevuta dal commissario prefettizio del Comune, Benedetto Basile. Gli attivisti dem, guidati dal segretario Alfonso Formato, hanno chiesto di adoperarsi per la ricognizione complessiva dei beni in stato di abbandono e dei terreni incolti.

Con il Decreto Sud del governo Gentiloni, è prevista la possibilità di affidare, mediante appositi bandi comunali, a giovani di età compresa tra 18 e 40 anni, sulla base di progetti tesi alla valorizzazione ed all'utilizzo degli stessi, l'affidamento di terreni abbandonai o incolti e di beni immobili in stato di abbandono. I promotori dei progetti di valorizzazione che intendano svolgere attività artigianali, commerciali e turistico – ricettive, mediante impiego degli immobili, potranno finanziare l’attività ricorrendo alla misura "Resto al Sud".

Per consentire l'affidamento degli immobili ed il finanziamento, è però necessaria la propedeutica ricognizione degli beni stessi, da effettuarsi ad opera del Comune entro il termine di sei mesi dalla data di pubblicazione della legge, e dunque entro il 3 febbraio 2018.

“Abbiamo chiesto al commissario Basile – spiega Formato - che si è mostrato possibilista e felice del suggerimento, di fare questo "regalo" alla nostra città, nonostante le difficoltà tecniche e la ristrettezza dei tempi. Riteniamo fondamentale ogni sforzo volto a garantire, a tanti giovani concittadini potenzialmente interessati, la possibilità di accedere ai benefici previsti dalla normativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni in stato di abbandono, il Pd chiede un segnale al commissario prefettizio

CasertaNews è in caricamento