rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica Orta di Atella

La "lista più votata" incalza il sindaco e chiede 2 assessori

Solamente Tosti è sicuro del ruolo di vicesindaco, Gaudino lavora per l'esecutivo

Nella mattinata di ieri (11 novembre) Vincenzo Gaudino è stato proclamato ufficialmente sindaco del più grande dei comuni atellani, Orta di Atella. In un breve post ha sottolineato la sua "emozione indescrivibile" dicendo che guidare Orta di Atella è "un onore immenso, uno dei giorni più belli della mia vita". Ma poi ha anche detto che "ora subito al lavoro per la comunità". 

Sì perché bisogna intervenire su tutto il territorio, dal Puc alle strade dissestate, passando per piani produttivi e per sport e giovani. Di lavoro ce n'è abbastanza per i prossimi 20-30 anni ma la prima cosa da fare è mettere mano alla giunta comunale. Se Vincenzo Tosti è sicuro del ruolo di 'numero 2' in Municipio sono ancora da valutare gli altri assessori. 

Chiede spazio nell'esecutivo sicuramente la formazione dei Democratici&Riformisti, risultata la lista più votata con oltre 2700 preferenze, con la conseguente elezione di ben 5 consiglieri comunali. In pratica  il 50% dell'intera aggioranza della nuova amministrazione è a firma Democratici & Riformisti per Orta. "Un successo - dichiarano gli esponenti della formazione - che ci inorgoglisce, frutto di un lavoro che parte da lontano. Abbiamo sempre avuto la consapevolezza di dover offrire una proposta amministrativa seria e credibile alla nostra comunità, espressione di un progetto politico di centro-sinistra. Su queste basi abbiamo costruito l'Unione Progressista con Gaudino Sindaco, ed insieme ai compagni dì Città Visibile ed Orta in Movimento abbiamo conseguito un risultato eccezionale".

"È la vittoria di Orta, la vittoria di un popolo che ha deciso di voltare pagina e di consegnare alla nostra coalizione, l'amministrazione della città. A loro va' principalmente il nostro ringraziamento. Siamo altresì consapevoli delle responsabilità che ci attendono. Non abbiamo "poteri magici", ma siamo una squadra di persone perbene che con umiltà e dedizione lavoreranno per riportare Orta ad uno stato di normalità. Insieme al nostro Sindaco ed a tutta la squadra di governo, vogliamo ripartire da una tempestiva attività ordinaria che ripristini una regolarità del nostro territorio. Rifacimento del manto stradale, pulizia e decoro urbano, dovranno essere un punto di partenza immediato. Ognuno, nel rispetto dei propri ruoli, dovrà impegnarsi fattivamente per il bene esclusivo di Orta di Atella".

Sembrerebbe sia già arrivata la richiesta di almeno 2 assessorati oppure di un assessore e del presidente del consiglio comunale. Staremo a vedere...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "lista più votata" incalza il sindaco e chiede 2 assessori

CasertaNews è in caricamento