rotate-mobile
Politica Aversa

Consiglieri Pd a rischio espulsione, segretario in pressing. "Valutiamo col sindaco una nuova maggioranza"

Francesco Gatto: "Attendiamo tavolo annunciato da Golia mentre attendiamo le decisioni della commissione regionale di garanzia"

“Ad oggi ci ritroviamo dinnanzi ad un quadro politico che mai ci saremmo aspettati, completamente variato rispetto a 18 mesi fa”. E’ il commento del segretario Pd di Aversa Francesco Gatto in merito a quando accaduto nel consiglio comunale di mercoledì, col sindaco Alfonso Golia che è riuscito ad evitare il commissariamento grazie al voto di 4 consiglieri di opposizione.

“All'appello del sindaco sul voto responsabile del 30 Novembre una parte del gruppo consiliare del PD unitamente ad altri consiglieri della maggioranza hanno espresso voto contrario, diversamente da altri consiglieri che pur essendo stati eletti in altre coalizioni hanno raccolto l'appello del sindaco - aggiunge Gatto -  Attendiamo che il sindaco, così come annunciato in consiglio, convochi un tavolo politico nel quale discutere e programmare e verificare le condizioni di una possibile nuova maggioranza con chi fino a ieri sedeva nei banchi dell’opposizione”.

Sul fronte del Partito Democratico “è emersa - aggiunge il segretario - da un lato la posizione coerente di una parte che dal primo momento ha sostenuto le posizioni del sindaco assieme ad altri consiglieri "indipendenti" che in più momenti hanno espresso la volontà di entrare a far parte del gruppo consiliare del PD e sui quali è stato fatto ostruzionismo, e dall'altro lato il disegno a mio avviso irresponsabile e vendicativo dell'altra parte che pur consapevole di cosa avrebbe potuto determinare il voto contrario sul riequilibrio di bilancio ha ritenuto di sfiduciare il sindaco ponendosi di fatto all’opposizione".

Sul futuro Gatto si attende provvedimenti disciplinari nei confronti dei consiglieri del Pd Paolo Santulli, Eugenia D’Angelo, Maurizio Danzi e Francesco Forleo che hanno votato contro il bilancio. “Restiamo in attesa del responso sull'adozione di provvedimenti disciplinari richiesti alla commissione di garanzia regionale del partito sui consiglieri che hanno espresso voto negativo per ben due volte, sulla vicenda il partito nazionale, regionale e provinciale si era già espresso in varie occasioni e la posizione era unilaterale di sostegno all'amministrazione e al sindaco Golia del PD. Mi auguro che chi ha il duro compito di dover giudicare lo faccia al più presto e non si lasci intimidire da chi utilizza il partito in maniera strumentale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglieri Pd a rischio espulsione, segretario in pressing. "Valutiamo col sindaco una nuova maggioranza"

CasertaNews è in caricamento