Espulsione di Russo dal Pd, Piccirillo: "Polemica strumentale ed inutile"

Nervi tesissimi tra la segreteria provinciale ed il circolo sammaritano

Francesco Piccirillo

Non si fa attendere la risposta del Partito Democratico alla durissima nota dei due consiglieri comunali Pappadia e Di Nardo e dell'intero circolo di Santa Maria Capua Vetere che aveva chiesto, statuto alla mano, l'espulsione del consigliere di maggioranza Carlo Russo, nominato capogruppo Pd in Provincia. A rispondere ai due consiglieri il dirigente provinciale Francesco Piccirillo, referente del Pd per gli Enti Locali e molto vicino al consigliere regionale Gennaro Oliviero. 

Piccirillo ha ricordato come "fu la segreteria provinciale a scegliere di aprire la possibilità di candidarsi anche ai simpatizzanti e che semmai ci fosse stata qualche remora riguardo questo criterio, bisognava sollevarla all’epoca; premesso che nella stessa segreteria fu deciso di presentare due liste, afferenti entrambe al PD, che una fu ricusata (vuoi per mancanza di competenze vuoi per volontà calcolata). Due cose vanno sottolineate - prosegue - nella lista che fu ricusata c'erano ben due esponenti di centrodestra; inoltre il sottoscritto fu l'unico in quella segreteria ad essere contrario alla decisione di candidare anche aspiranti non iscritti ed ora, ironia della sorte, mi trovo a difendere quella decisione, perché sono convinto fermamente che, una volta prese, le decisioni vadano poi supportate in ogni luogo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Venendo alla questione dell'espulsione di Russo lo statuto "fissa la durata della “pena" in due anni. Due anni che sono abbondantemente trascorsi per Carlo Russo il quale, oltre ad essersi candidato in una lista del PD alle ultime provinciali, risulta nell’elenco degli elettori del PD (in quanto votante alle primarie) ed infine è iscritto online al circolo locale. Reputo pertanto tale polemica strumentale inutile e fuori luogo e invito i consiglieri a riascoltare l'ultimo intervento del segretario nazionale Nicola Zingaretti, che ha sottolineato la necessità che il partito sia aperto e inclusivo". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

Torna su
CasertaNews è in caricamento