Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Elezioni. Di Costanzo ritira ufficialmente la candidatura. I 5 Stelle creano tensione tra Azione e sindaco

Era stata indicata da Speranza per Caserta. “Mutate condizioni politiche”

Rosi Di Costanzo

Rosi Di Costanzo ritira ufficialmente la propria candidatura a sindaco di Caserta. Nei giorni scorsi aveva annunciato la volontà di fare un passo indietro per cercare di trovare la quadratura nella coalizione formata da Speranza per Caserta (che l’aveva indicata), ‘Io Firmo’, Caserta Decide e Movimento 5 Stelle. Oggi l’annuncio ufficiale. “Sento il dovere di comunicare, alle tantissime persone che in questi mesi mi hanno sostenuto, che in seno a Speranza per Caserta ed alle altre forze politiche che compongono il tavolo di coalizione, per le prossime elezioni amministrative, sono maturate condizioni politiche che non mi consentono di mantenere ferma la mia candidatura. A questo punto spero che Caserta, la mia città, trovi la migliore governance politica possibile. Io assicurerò sempre, come ho fatto fino ad oggi, il mio impegno civico affinché Caserta sia accogliente, vivibile e solidale. In una parola sia una città migliore di quella che ci sta  lasciando l’amministrazione uscente”.

Nel centrosinistra tensione tra il gruppo 'Azione' ed il sindaco

Anche nel centrosinistra del sindaco uscente Carlo Marino le acque sono agitate. Martedì sera c'è stata una riunione di 'Azione', il partito di Calenda guidato nel casertano da Teresa Ucciero che ha chiesto al primo cittadino un interpartitico entro 10 giorni. Il nodo della discordia è il dialogo aperto col Movimento 5 Stelle. "Questo ingresso - si legge in una nota - sconfessa, di fatto, quanto sancito nell'ultima (e unica) riunione del tavolo di centrosinistra. Il coordinamento cittadino di Azione ribadisce, ancora una volta, quanto già detto al tavolo di coalizione e cioè che, qualora i 5 stelle facessero parte dell'alleanza, Azione sarebbe costretta ad uscirne. Al fine di fare chiarezza tale circostanza, e sul futuro della coalizione esistente ad oggi, si richiede la riunione, entro massimo 10 giorni, del tavolo dell'interpartitico con la presenza dei responsabili provinciali dei partiti al fine di definire in maniera chiara, e con un documento scritto, la linea politica che la coalizione intende seguire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Di Costanzo ritira ufficialmente la candidatura. I 5 Stelle creano tensione tra Azione e sindaco

CasertaNews è in caricamento