Politica Sessa Aurunca

Elezioni a Sessa. 17 liste e Sasso scalda subito il clima: "Referendum su Oliviero. Sfido lui e Di Iorio in un confronto"

L'outsider è Antonio Fusco: "Vogliamo stravolgere il sistema. L'obiettivo è arrivare al ballottaggio"

Diciassette liste ai nastri di partenza per sostenere tre candidati sindaci. E’ questo lo scenario che si è aperto su Sessa Aurunca dopo che oggi è scaduto il termine per la presentazione delle liste. Lorenzo Di Iorio, sostenuto dai consiglieri regionali Gennaro Oliviero e Giovanni Zannini, si presenta alle elezioni forte di 8 liste a supporto. Lo sfidante è l’ex sindaco di Sessa Aurunca Silvio Sasso, che, appoggiato da Massimo Schiavone, è riuscito a mettere in piedi 6 liste a supporto. Tre, invece, quelle per l’outsider Antonio Fusco.

TUTTI I CANDIDATI AL CONSIGLIO COMUNALE A SESSA AURUNCA

Sasso subito all'attacco. "Referendum su Oliviero"

Una campagna elettorale che si è accesa subito con le dichiarazioni di Silvio Sasso. “Queste elezioni sono un vero e proprio referendum sull’uso disinvolto che Gennaro Oliviero fa del territorio per garantire il suo redditizio livello istituzionale, proprio come accadde quasi un anno fa. Ora come allora ci riprova con Lorenzo Di Iorio “controfigura” di gruppi vari da sempre interessati a mettere le mani su Sessa e sul Comune.  Questa candidatura, unitamente alla sfiducia che segnò l’arrivo del Commissario e l’abbandono del Territorio in pena pandemia, costituiscono il prezzo pagato per l’appoggio elettorale alle Regionali scorse quando Oliviero rischiò seriamente di restare fuori. Io non ci sto. Come mi sono opposto da sindaco allora, così a testa alta lo farò da candidato ed eventualmente da futuro Sindaco. Intanto li sfido pubblicamente entrambi a ripetuti confronti pubblici.  Le elezioni prossime sono una ideale continuazione del consiglio comunale del 29 ottobre 2020, ma questa volta a decidere non saranno pochi consiglieri comunali manipolati per motivi vari, ma tutto il Popolo della Terra Aurunca”.

Di Iorio: "Voglio una campagna elettorale col sorriso"

Non entra nella polemica, invece, Lorenzo Di Iorio: “Mi appresto a vivere questa campagna elettorale con animo sereno, tra la gente, con la gente e per la gente, consapevole di avere intorno a me una squadra fatta di tante persone e giovani che, oltre a condividere idee e valori, sono l’espressione di una comunità attiva e rappresentano l’intero Territorio. Una campagna elettorale basata sull’apertura, sul confronto e sul dialogo, che voglio, vogliamo, vivere con il sorriso e in modo costruttivo, ignorando completamente tutto ciò che sarà strumentalmente e subdolamente provocatorio.  Auspico una campagna elettorale, vivace, ma educata, intelligente, rispettosa, e che sia centrata sui programmi; per noi ci saranno avversari ma mai nemici e mi piacerebbe che questo venga rispettato da tutti”.

Fusco: "Stravolgiamo il sistema"

Antonio Fusco invece annuncia di voler "stravolgere il sistema. Molte volte ho sentito che il vecchio ha stancato, che la politica tradizionale non ha prodotto nulla. Noi crediamo in un unico principio: il bene comune. Abbiamo dimostrato che ciò che si discosta da tale punto non può stare con noi. Solo così potremo riportare Sessa alla rinascita. L'obiettivo è arrivare al ballottaggio"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Sessa. 17 liste e Sasso scalda subito il clima: "Referendum su Oliviero. Sfido lui e Di Iorio in un confronto"

CasertaNews è in caricamento