Elezioni. Addio ‘Grande coalizione’, tentazione Santagata per il Pd

Rebus Di Luise, il duo Moretti e Aquilante in difficoltà

Il Pd sta provando un dialogo con il candidato sindaco Vincenzo Santagata

La ‘fumata nera’ all’incontro di giovedì sera tra Andrea Moretti, Andrea Aquilante e Gianluca Di Luise (e quindi la quasi definitiva rottura della mai nata ‘Grande coalizione’) ha riaperto tutti i giochi politici e ora capire i prossimi sviluppi è quantomeno un rebus.

Partiamo da un punto non affrontato in questi giorni: la lista guidata da Vincenzo Santagata. L’attuale consigliere comunale di opposizione ha già ‘svelato’ i suoi 11 candidati e cioè Michelina D’Aniello, Maria Rosaria D’Agostino, Maddalena Licciardiello, Raffaele Russo e Gaetano Luigi Spinelli per ‘Gricignano Attiva’ e Filomena Iuliano, Andrea Barbato, Errico Della Gatta, Pasquale Dello Margio e Giuseppe Diretto per ‘Osservatorio’, lasciando però una porta aperta con quei 5 posti che ancora sono necessari per completare la lista.

Ed ecco la novità: il Partito democratico starebbe provando un dialogo proprio con Santagata. La notizia ha dell’incredibile perché solamente poche ore fa il Pd sarebbe stato pronto a sostenere i candidati dell’altra lista. Ma questi ‘ammiccamenti’ sono abbastanza strani per un motivo semplice: se il Pd sostiene Di Luise a cosa servirebbe un accordo con Santagata? Sì perché Di Luise sembrerebbe non pronto a mettersi in gioco in una lista perché vorrebbe proporsi alle elezioni solamente come candidato sindaco. Ed è impossibile che Santagata faccia un passo indietro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora anche Moretti ed Aquilante sono in difficoltà: il sindaco uscente ha il sostegno di ‘Uniti’ e anche di una parte del Pd ma difficilmente da solo potrebbe risultare vincitore. Stesso discorso vale per Aquilante che però, almeno sulla carta, dovrebbe avere qualche voto in più degli altri anche se alcuni suoi comportamenti ‘social’ non sono piaciuti a tutti. E quindi cosa succede? E’ una baraonda, dalla quale difficilmente si riuscirà a capire qualcosa prima del 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, sfondata la quota dei mille casi in Campania

  • Coronavirus, 20 casi nuovi. In Campania 956 contagiati

  • Coronavirus, donna contagiata a Santa Maria Capua Vetere

  • Pasqua in quarantena per il coronavirus. De Luca proroga l'isolamento

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

Torna su
CasertaNews è in caricamento