SPECIALE ELEZIONI Zinzi felice ma non troppo: “Centrodestra travolto, punito dalle lotte intestine”

Il consigliere regionale della Lega: “Spero che nessuno voglia nascondere sotto un tappeto il giudizio degli elettori: sarebbe un atto di vera e propria stupidità politica”

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi

C’è la gioia per la riconferma nel parlamento regionale, ma anche la visione di un centrodestra che esce con le ossa rotte dalle elezioni regionali in Campania. Gianpiero Zinzi è riuscito a mantener lo scranno a Napoli, anche sotto la bandiera della Lega (la prima volta fu eletto con Forza Italia) ma non nasconde i problemi della coalizione. Anzi, semmai li enfatizza per evitare che vengano messo “sotto al tappeto”. 

"Con 16mila preferenze circa sono il consigliere regionale più votato dell’intero centrodestra in Campania e per questo dirò grazie ogni giorno a tutte le persone che hanno creduto in me - ha scritto sui social - Questi numeri non compensano però la delusione politica per il risultato generale. Il centrodestra non è stato sconfitto, è stato travolto.  E questo perché i campani non hanno solo scelto De Luca. Hanno voluto punire un’area politica che negli ultimi anni ha fatto parlare di sé solo per le lotte intestine, per le divisioni, per i tatticismi e le manovre di piccolo cabotaggio”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Zinzi “bisogna ripartire dalle fondamenta: uscire dai palazzi per tornare tra i cittadini con umiltà e voglia di ascoltare, di capire. Far crescere una nuova classe dirigente composta da persone competenti e appassionate, unite tra loro da un’idea alta dell’impegno politico. Attrezzare un’opposizione al governo De Luca senza sconti, ma sempre nel merito delle questioni e in nome e per conto dell’interesse generale. Non c’è altra possibilità e spero che, almeno questa volta, nessuno voglia nascondere sotto un tappeto il giudizio degli elettori: sarebbe un atto di vera e propria stupidità politica. Questo è il momento di cominciare un nuovo viaggio, con l’emozione di un nuovo inizio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento