Regionali 2020. Il sondaggio sul collegio casertano: boom delle civiche, il Pd resiste, avanza Fratelli d’Italia

I dati della ricerca Winpoll Srls - Arcadia: Caldoro avanti nel gradimento rispetto a De Luca

Un sondaggio dedicato al collegio della provincia di Caserta in vista delle prossime elezioni regionali 2020 che dimostra come Terra di Lavoro sia ancora a ‘trazione centrodestra’, anche se un peso specifico importante l’avranno le liste civiche.

sondaggio regione campania collegio caserta-2

Il sondaggio realizzato da Winpoll Srls-Arcadia negli ultimi tre giorni di gennaio, racconta, innanzitutto, come Stefano Caldoro (papabile candidato presidente del centrodestra) sia ancora avanti rispetto a Vincenzo De Luca, raccogliendo il 23,6% delle preferenze degli intervistati, a fronte del 18% del governatore uscente, superato anche da Valeria Ciarambino del Movimento 5 Stelle. Avanzano, però, i gradimenti per altri possibili candidati del centrodestra e del centrosinistra (quasi il 40% degli intervistati). Un dato in linea con il risultato del 2015, allorquando Stefano Caldoro e la coalizione al suo fianco raccolsero il 42,10% dei voti validi espressi in provincia di Caserta mentre Vincenzo De Luca e il centrosinistra si fermò al 37,78%.

sondaggio liste civiche partito-2

“Un dato che balza all’attenzione - commenta Domenico Giordano, amministratore di Arcadia - è la capacità attrattiva delle civiche che raccolgono complessivamente un terzo del potenziale consenso degli elettori. Il 29% dei cittadini di Caserta e provincia sono propensi a votare nella prossima primavera una delle liste civiche in campo. Altro dato, da non sottovalutare, nella coalizione di centrodestra, è l’aggancio di Fratelli d’Italia a Forza Italia (rispettivamente al 10 e all’11%), la caduta vertiginosa del Movimento 5 Stelle che si ferma al 13% rispetto al 32% delle Europee e all’Everest delle politiche dove sfondò il muro del 50%.  Mentre, nel centrosinistra, la parte del leone è ancora ad appannaggio esclusivo del Partito Democratico che sovrasta le altre forze in campo con un incoraggiante 19%. Infine, è interessante se guardiamo all’universo delle liste civiche, il dato che raccoglie una possibile “lista Bosco”: il consigliere uscente raggiunge un sorprendente 8% a ridosso delle omonime liste civiche dei due possibili sfidanti alla presidenza: De Luca con il 9% e Caldoro con l’11%”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altri dati interessanti sono quelli della Lega che si attesterebbe attorno al 14%, diventando comunque il primo partito della coalizione di centrodestra, ed Italia Viva che raccoglie il 2% delle preferenze degli intervistati. Centro Democratico e Piu' Europa sarebbero votato dall'1% delle persone contattate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE E' ancora Abbate-Velardi: i 2 si sfideranno al ballottaggio per la fascia

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano trascina il Pd ad Aversa. De Cristofaro supera i 1900 voti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento