rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Provinciali. Il centrodestra lancia la sfida: “Nel centrosinistra in atto guerra di potere”

Presentata la candidatura di Giaquinto presidente. “Scelto in 10’ dopo imbarazzo per Magliocca”

Il centrodestra lancia la sfida alle due anime del centrosinistra in vista delle elezioni provinciali di Caserta. Questa mattina è stata presentata ufficialmente la candidatura a presidente di Stefano Giaquinto, sindaco di Caiazzo, scelto quale sostituito di Giorgio Magliocca, presidente della Provincia uscente, che è passato sotto la bandiera di movimenti e partiti vicino al governatore Vincenzo De Luca.

“Questa è una battaglia che fino a pochi giorni fa ci vedeva sfavoriti, ma noi giochiamo per vincere”, ha affermato Giaquinto. “Io credo che oggi la Provincia di Caserta ha le carte in regola per essere amministrata da persone con esperienza. Se la Provincia esce dal dissesto è grazie ad una procedura che ha rappresentato la lungimiranza di quelle amministrazioni che con coraggio l'hanno avviata. Portare avanti un dissesto è un grande lavoro fatto dai dirigenti. Io incontrerò tutti i sindaci e gli amministratori dei 104 comuni della provincia per chiedere sostegno per le elezioni”.

Per il deputato di Forza Italia Carlo Sarro “dopo una fase abbastanza complessa e confutata siamo riusciti a varare una coalizione che ha una forte connotazione politica ed una proposta credibile ed autorevole per le esigenze di Terra di Lavoro. Negli ultimi anni, dopo l’avvento di De Luca in Regione, con metodi spregiudicati e sistemi disinvolti, si sono favorite transumanze e mutamenti negli schieramenti. Giaquinto è un sindaco di lunga esperienza, da sempre collocato nel centrodestra, ed ha sempre raggiunto traguardi significativi per la sua comunità, senza mai abbandonarsi al protagonismo mediatico. Io sono convinto che la partita sia completamente aperta: registriamo dagli amministratori una attenzione sorprendente. Il voto organizzato e le truppe che millantano gli altri sono distanti dalla realtà”. Gli ha fatto eco il coordinatore provinciale della Lega Salvatore Mastroianni: “Questa è una nuova sfida per il centrodestra casertano. L’unità per noi è sempre stata un valore importante, da salvaguardare nel miglior modo possibile. La sfida di Giaquinto ci rimette in campo con orgoglio ed il massimo dell’appartenenza”.

Marco Cerreto ha evidenziato “la presenza massiccia di Fratelli d’Italia a questa presentazione per dimostrare la vicinanza al candidato presidente. C’è stato un certo imbarazzo quando il presidente uscente (Giorgio Magliocca, nda) ha deciso di uscire dal centrodestra ma abbiamo risposto con grande maturità politica. Ci sono voluti 10 minuti per individuare Giaquinto come il candidato più adeguato per rilanciare l’azione politica del centrodestra, di una coalizione che non rinuncia a fare una battaglia per vincere. Nel centrosinistra è in atto una guerra di potere che si sta giocando a Palazzo Santa Lucia (sede della Regione Campania, nda). Caserta non merita questo. Noi lavoreremo sopratutto sugli amministratori civici che oggi sono pressati dalle logiche di potere della Regione Campania. Questi amministratori oggi possono guardare a noi per un progetto autentico è libero”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provinciali. Il centrodestra lancia la sfida: “Nel centrosinistra in atto guerra di potere”

CasertaNews è in caricamento