rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Politica

Provinciali. Rottura nei 5 Stelle. Aversano: "Non farò votare Mirra"

Il consigliere regionale: "Un mese fa eravamo schierati contro..."

“Poco più di 30 giorni fa mi veniva chiesto di partecipare ad incontri a Santa Maria Capua Vetere per supportare i nostri candidati alle elezioni comunali. L’ho fatto, l’ho fatto con piacere, passione, l’ho fatto con convinzione ed orgoglio. Sappiamo tutti come sono andate quelle elezioni. Oggi il mio Movimento decide di dare appoggio incondizionato al sindaco di Santa Maria Capua Vetere, contro (politicamente parlando) il quale fui chiamato a metterci la faccia.  Non lo posso fare”. E’ netto il consigliere regionale Salvatore Aversano che apre, di fatto, una nuova rottura nel Movimento 5 Stelle che, per bocca del senatore Agostino Santillo, ha dichiarato l’appoggio ad Antonio Mirra.

“Sarebbe uno smacco grande alla mia coerenza e soprattutto ai cittadini ai quali abbiamo parlato dai palchi, dai gazebo chiedendo il voto per il M5S. Non biasimo chi sceglierà di fare diversamente da me, perché credo che avrà i suoi buoni motivi, ma senz’altro non sono i miei” ha scritto il consigliere regionale in un post sulla pagina Facebook. “Tutto l’Agro– scrive ancora Aversano - un territorio di circa 315000 abitanti, in Consiglio Regionale oggi per effetto dei risultati elettorali ha un solo rappresentate, il sottoscritto. E credo – scrive ancora Aversano – che i territori specie se così vasti attraverso i rappresentanti istituzionali vadano sempre ascoltati. Si è scelto di fare diversamente, bene così, passiamo oltre.  In virtù di questo comunico che il giorno dopo le Elezioni Provinciali mi recherò personalmente dal prossimo Presidente per chiedere che il Vicepresidente sia un rappresentate del territorio dell’Agro aversano, perché per troppo tempo nei ruoli apicali della Provincia, il mio territorio, l’Agro aversano appunto è mancato ed io adesso ho il dovere e la voglia di farmene carico. Ricordo inoltre che non c’è nessuna spaccatura nel M5S, c’è solo “un modo diverso di intendere le Provinciali. Con i miei colleghi M5S casertani – conclude il consigliere regionale - nessun problema, ho condiviso le tante scelte fatte fino ad oggi e dopo le Provinciali con gli stessi continuerò a condividere le prossime sfide che ci attendono”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provinciali. Rottura nei 5 Stelle. Aversano: "Non farò votare Mirra"

CasertaNews è in caricamento