Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Piedimonte Matese

Elezioni. La mossa a sorpresa della candidata a sindaco: chiede un ‘patto’ ai rivali

La lettera di Maria Borreca a Boggia, Civitillo e Leuci: “Apriamo una nuova stagione politica”

Un colpo a sorpresa: una lettera aperta ai rivali delle elezioni amministrative per chiedere un “patto per la città”. E’ la mossa della candidata a sindaco della lista ‘Piedimonte Adesso’ Maria Borrecca che ha lanciato l’l’invito ai rivali Andrea Boggia, Vittorio Civitillo e Costantino Leuci.

“Ognuno di noi ha deciso di dare il proprio contributo al bene del paese e della comunità candidandosi alla carica di sindaco, ed è per me un vero piacere avervi come antagonisti in questa tornata elettorale” scrive. “La ragione che mi ha portato a scrivere questa lettera pubblica è una richiesta ufficiale per la sottoscrizione di un “patto per la città”. Proveniamo da esperienze politico-culturali differenti, abbiamo le nostre idee e i nostri ideali, abbiamo la nostra visione, ma ci unisce l'essere tutti piedimontesi e l'avere a cuore le sorti della nostra città. Per questi motivi, vorrei con voi fare qualcosa di davvero innovativo, che lasci il segno, qualcosa che sia di aiuto per noi ma anche per le future generazioni, per i piedimontesi di domani. È soprattutto per loro che dobbiamo agire”.

Per la Borreca “Piedimonte ha bisogno di ritrovare fiducia nella Politica e nella Democrazia. Questa campagna elettorale sta confermando, se ancora ce ne fosse bisogno, quanto i nostri concittadini siano delusi e distanti da una politica che troppo a lungo non ha saputo parlare alle persone. Occorre intervenire con urgenza e con azioni concrete. Vi propongo, quindi, di assumerci tutti insieme l’impegno, qualunque siano i nostri ruoli dopo le elezioni del 3 e 4 ottobre, di realizzare tre proposte che rimettano il cittadino e la democrazia al centro”.

I temi sui quali sottoscrivere il patto sono il bilancio partecipato, altri strumenti di partecipazione civica, un nuovo regolamento del consiglio comunale condiviso ed un'assemblea pubblica della trasparenza. “Sono soltanto alcune delle azioni che abbiamo in mente per migliorare la qualità della democrazia locale e delle azioni amministrative” spiega. “Vi chiedo di incontrarci per discutere di persona i contenuti e le modalità di realizzazione del patto per firmare pubblicamente l’impegno a lavorarci insieme dal 5 ottobre”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. La mossa a sorpresa della candidata a sindaco: chiede un ‘patto’ ai rivali

CasertaNews è in caricamento