rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica Orta di Atella

Elezioni. Si spacca il fronte Mozzillo-Villano

Nei 5 Stelle Giordano cerca il bis, Di Micco tentato

Quando mancano parecchi mesi alle elezioni è sempre molto complicato prevedere le ‘mosse’ tattiche dei politici. Ad Orta di Atella già sono in corso, da ormai settimane, incontri e ‘scontri’ tra le varie associazioni e movimenti presenti sul territorio ma pian piano il quadro inizia ad essere più chiaro.

Sembrerebbe che sia in atto una spaccatura all’interno del gruppo ‘CambiamOrta’: da una parte l’ex sindaco Giuseppe Mozzillo e dall’altra Andrea Villano.

Mozzillo ha il sostegno ‘forte’ di ex assessori e consiglieri come Raffaele Elveri, Francesco Ragozzino, Arturo Vislino, Eleonora Misso e Rosa Minichino, mentre vicino a Villano ci sarebbe l’ex presidente del consiglio comunale Eduardo Indaco. Mozzillo però avrebbe ottenuto anche il sostegno di una persona che (e tra poco capirete perché) potrebbe essere l’ago della bilancia: Angelo Cervone. Cervone è stato assessore al Comune di Orta di Atella ma è stato anche segretario cittadino del Partito socialista italiano. E quindi? Oggi il Psi, in pratica, starebbe con il Partito democratico e ‘Città Visibile’ di Vincenzo Tosti ma questo ‘sostegno’ di Cervone a Mozzillo potrebbe portare o alla divisione tra Psi e gli altri gruppi oppure ad una grande coalizione che possa sostenere Mozzillo. E’ ancora tutto in divenire ma ‘fonti interne’ parlano di una possibilità tutt’altro che remota.

E ora passiamo ad Andrea Villano. Abbiamo già detto che ha il sostegno di Indaco ma potrebbe arrivare in suo aiuto anche il Movimento Popolare Ortese, guidato da Pasquale Ragozzino e Giovanna Migliore. Sono in corso le trattative e tutto può succedere. Come potrebbe accadere che la stessa Campania Libera, e quindi Ferdinando D’Ambrosio, con Anna Silvestre e Gennaro Della Porta, possano sposare il progetto di Villano sindaco. Anche in questo caso sono tutte ipotesi, ma la realtà non dovrebbe essere così distante.

E quindi c’è il Movimento Cinque Stelle. Sono tre i ‘rappresentanti’ e cioè Gennaro Giordano, Fabio Di Micco e Giovanni Russo. Giordano già ha sfidato nell’ultima tornata elettorale Mozzillo e vorrebbe riprovarci mentre Di Micco avrebbe aspirazioni ancora più importanti (candidarsi alle Nazionali) ma non è escluso che possa essere proprio quest’ultimo la persona più adatta per cercare di portare i ‘grillini’ (come non amano farsi chiamare i rappresentanti del M5S) alla guida del Municipio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Si spacca il fronte Mozzillo-Villano

CasertaNews è in caricamento