Politica

ELEZIONI Mastroianni: "La Lega vuole tenere insieme tutti. Ma siamo pronti a far valere i numeri"

Il coordinatore provinciale parla del caso Aversa: "Se Fratelli d'Italia dà ok, Pagano è già candidato sindaco". E su Castel Volturno: "No al ritorno al passato"

Il coordinatore provinciale della Lega Salvatore Mastroianni

Posizioni diverse che non appaiono per il momento conciliabili. Ma i tentativi per salvare l’unità della coalizione vanno avanti. Nel centrodestra sembra essere scoppiato ufficialmente il ‘caso elezioni’. Dopo le anticipazioni di Casertanews , sono arrivate le dichiarazioni del segretario regionale di Fratelli d’Italia Gimmi Cangiano che ha chiarito la posizione del partito su due città chiavi: Aversa e Castel Volturno. Parole che non sono cadute nel vuoto e che, anzi, hanno spinto anche il coordinatore provinciale della Lega Salvatore Mastroianni ad intervenire. Per effettuare, in primis, “un richiamo al senso di responsabilità di tutti i protagonisti delle trattative”, perché, sottolinea, “stiamo lavorano da settimane per l’unità del centrodestra e bisogna perseguire questa strada fino in fondo”. 

Mastroianni, però, non manca di chiarire alcuni aspetti di quelle che sono state le discussioni aperte sulla scelta dei candidati sindaci di Aversa e Castel Volturno: “La Lega, dati alla mano, è il primo partito della coalizione ma non ha chiesto nulla ai tavoli delle trattative, proprio perché la nostra intenzione è quella di scegliere insieme i candidati sindaci. Ci aspetteremo un comportamento altrettanto educato da parte delle altre parti in causa - aggiunge - perché, se vogliamo ragionare sull’imposizione dei candidati, potremo far pesare i numeri dei sondaggi”.

Il coordinatore della Lega poi affronta il caso Aversa e la possibile candidatura di Enzo Pagano, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Caserta. “Un nome che è stato messo sul tavolo, nel corso di una riunione ad Aversa, dai delegati di Fratelli d’Italia Morra e Serao, e attorno al quale c’è stata subito unità d’intento, per il rispetto che si deve politicamente al segretario di un partito, seppur il più piccolo della coalizione. Se ci danno l'ok, Pagano è già il candidato sindaco”. 

Ma se su Aversa la Lega si dice pronta ad appoggiare il candidato di Fratelli d’Italia (“senza alcuna trattativa da dover aprire” sottolinea Mastroianni) discorso diverso invece andrà fatto su Castel Volturno: “Qui il nome deve essere condiviso, come abbiamo fatto a San Felice a Cancello dove Giovanni Ferrara è andato bene a tutti i partiti della coalizione. Abbiamo già chiarito più volte che tra un candidato che ha già avuto un ruolo in passato ed uno che non l’ha mai fatto, preferiamo quest’ultimo, perché l’idea che vogliamo dare agli elettori è quella che stiamo per aprire un’altra pagina politica”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ELEZIONI Mastroianni: "La Lega vuole tenere insieme tutti. Ma siamo pronti a far valere i numeri"

CasertaNews è in caricamento