Politica

Rosato a Caserta per Marino annuncia la “futura rivoluzione politica”

Il braccio destro di Renzi: “Dopo Draghi cambierà tutto”. Ed aggiunge: “Un intervento dello Stato per i comuni in difficoltà finanziaria”

“L’avvento di Draghi nella politica italiana cambierà tutto”. Ettore Rosato da Caserta, dove è giunto per sostenere il candidato sindaco del centrosinistra Carlo Marino, annuncia la possibile rivoluzione che potrebbe accadere nei prossimi mesi in Italia. “Soprattutto dopo l’elezione del presidente della Repubblica” sottolinea il presidente nazionale di Italia Viva. Che ha ripercorso anche le tensioni che ci sono state a Caserta proprio col gruppo renziano, che aveva messo a rischio anche l’intesa elettorale. “Non era una guerra contro il sindaco - ha evidenziato Rosato - ma contro l’arroganza di un partito” facendo riferimento al Pd.

Sugli ultimi giorni di campagna elettorale ha poi aggiunto: “Dobbiamo avere la capacità di farci percepire come coloro che hanno un’agenda reale e concreta”. E qui non è mancata un’ulteriore stoccata al Pd: “Ma in mezzo alla pandemia ti puoi mai mettere a parlare del voto ai 16enni?” ha detto Rosato. “In questo momento dobbiamo parlare della questione sanitaria e del problema economico. Abbiamo una crescita che è sopra le aspettative e quella del prossimo anno supererà il 4%. C’è la possibilità di recuperare anche quello che c’era prima della pandemia. Oggi noi abbiamo la possibilità di far ripartire l’Italia col Pnrr. Avremo 100 milioni al giorno da spendere, ma dobbiamo rendere efficiente la pubblica amministrazione per riuscire a spenderli. Non avremo mai più un’occasione così”. 

Rosato si è poi soffermato sulle difficoltà finanziarie degli enti locali: “Serve un intervento dello Stato per coprire i debiti dei Comuni in difficoltà, a Caserta come a Napoli, altrimenti a pagare sono sempre i cittadini. Dobbiamo fare un patto serio all’interno della maggioranza di governo. Dobbiamo mettere a posto i bilanci dei comuni che hanno un’emergenza e facciamo un’operazione di trasparenza nei confronti degli italiani”.

Rosato Marino-2

“Italia Viva è stata lo strumento per mettere insieme tutte le anime” ha sottolineato nel suo intervento il candidato sindaco del centrosinistra Carlo Marino. “Nei candidati di Italia Viva ci sono visioni, contenuti e proposte. Io sono stato tra i primi a credere in Matteo Renzi e sento ancora dentro di me quell’idea di costruire un paese nuovo che deve essere capace di innovarsi. I prossimi giorni saranno decisivi per portare avanti quella sfida di idee che ci distingue dagli altri. Quello che è emerso in questi giorni con Italia Viva e gli altri gruppi della coalizione è la necessità di costruire una classe dirigente forte del Sud”.

Una richiesta di “pari dignità politica” è stata chiesta dall’assessore regionale Nicola Caputo, registra della lista ed anche dell’accordo col sindaco uscente. Un aspetto richiamato dallo stesso Caputo nel suo intervento: “Vorrei che ricordassi che noi ci siamo schierati al tuo fianco anche dandoci un pizzico sulla pancia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rosato a Caserta per Marino annuncia la “futura rivoluzione politica”

CasertaNews è in caricamento