Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Elezioni, 'Io Firmo per Caserta': "Ci sono 260 candidabili nelle liste. Il sindaco ufficializzato a breve"

Moriello, Cutillo, Fusco e Gionti presentano il movimento: paletti ai sostenitori di Marino ed ai grandi elettori

Il gruppo di ‘Io firmo per Caserta’ si è presentato ufficialmente questa mattina ed ha messo un punto netto: alle prossime elezioni amministrative del Capoluogo ci saranno più liste che fanno riferimento al movimento. Se poi sarà anche guidata da un proprio candidato sindaco o si cercherà una intesa con altri movimenti civici e dell’area di centrosinistra questo ancora non  ben definito, come hanno spiegato il coordinatore Vincenzo Moriello ed il portavoce Raffaele Cutillo.

Il quale ha messo, comunque, dei paletti all’area della coalizione: niente ‘sostenitori’ di Carlo Marino, così come porte sbarrate ai “grandi elettori” di Caserta. Sulla scelta del sindaco, Moriello ha sottolineato: “Potrebbe essere una risorsa interna o esterna al gruppo, a breve sarà annunciato. Ci sono almeno 3-4 nomi candidabili”. Non ci dovrebbero essere problemi, invece, per la composizione delle liste per il consiglio comunale con ben 260 persone che hanno aderito la movimento. “Potenzialmente tutti sono candidabili nelle liste che si andranno a comporre” hanno sottolineato.

L’occasione è servita al gruppo anche per presentare le linee guida del programma che si vuole presentare agli elettori. Il compito di evidenziarlo, a larghi tratti, è toccato all’altra portavoce Valeria Fusco ed al consulente dell’organizzazione Pino Gionti. "Stiamo articolando il nostro programma seguendo precisi parametri: esclusivo interesse della collettività; rispetto e tutela dell'ambiente e della cittadinanza; ricadute socio-economiche sul territorio per ogni proposta. La struttura di Io Firmo per Caserta sta definendo un modello gestionale fondato sulla legalità e la trasparenza dell'apparato amministrativo in cui tutti sono a conoscenza delle azioni e dei loro tempi di attuazione. Su queste fondamenta stiamo costruendo la nostra idea di città, muovendoci su due piani: quello dell'immediato con interventi realizzabili a breve e medio termine con una spesa ridotta (100 piccole cose per una grande città); quello del lungo termine proiettando la nostra visione verso il futuro e le prossime generazioni”.

“Se dovessimo dare una visione fisica al modello organizzativo e gestionale di Io Firmo per Caserta sarebbe quella del cubo di Rubik - hanno aggiunto - Ogni individuo rappresenta un tassello ed ogni sfaccettatura una tematica. Il problema di uno trova la risposta compartecipata di tutti. E l’individuo che lo presenta contribuisce con gli altri a risolverlo. L'obiettivo è quello di proseguire a lavorare fin quando le facce del cubo avranno colori uniformi, e se vinceremo, porteremo questo modello a favore della città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, 'Io Firmo per Caserta': "Ci sono 260 candidabili nelle liste. Il sindaco ufficializzato a breve"

CasertaNews è in caricamento