Comunali 2020. Frattolillo si ritira. Salta anche l’intesa con Marchesiello

L’architetto aveva fatto un passo indietro ma non è stato raggiunto l’accordo. Le due civiche non si presenteranno

Telia Frattolillo

Telia Frattolillo non si candiderà alle elezioni amministrative di Marcianise. Ma il suo passo indietro non è servito neanche per trovare una intesa col gruppo di Gaetano Marchesiello, a causa di “troppi personalismi” che hanno spinto le due liste ‘Civica e libera’ e ‘Marcianise può’ a sciogliersi ed a liberare i candidati. Ad ufficializzare la decisione una nota diramata in serata.

"Dopo circa sei mesi di lavoro, un gruppo di cittadini, che vogliono attivamente partecipare alla vita politica e amministrativa della nostra città, hanno costituito, dopo vari incontri e aver stilato una proposta di programma amministrativo, due liste elettorali per poter partecipare alle imminenti elezioni amministrative - si legge - Le due liste, ‘Civica e libera’ e ‘Marcianise può’, avevano individuato in Telia Frattolillo la persona dotata della sensibilità politica e della competenza tecnico amministrativa per poter guidare un progetto in grado di rimettere al centro del dibattito politico cittadino il tema vero della governabilità".

Poi prosegue: "Sono anni che la città di Marcianise non ha un governo in grado di affrontare i temi impellenti che l’affliggono e sembravano essere maturi i tempi per poter provare a dare alla città un’amministrazione in grado di farlo con competenza e serietà. Si è tentato di costruire un’alleanza più ampia, competitiva, in grado di giocare un ruolo da protagonista. Non è stato possibile. Per poter rendere concreta un’organica e competitiva coalizione, Telia Frattolillo, già da qualche giorno, aveva messo a disposizione la propria ipotesi di candidatura per dare la possibilità di ricercarne una che fosse terza, in grado di sintetizzare le diverse sensibilità. Dopo alcuni giorni di tentativi si deve oggi prendere atto che non c’è stata la possibilità di un’intesa. Troppi personalismi in campo. Alla luce degli incontri che si sono tenuti con i rappresentanti di varie liste e di fronte alla granitica volontà di alcuni candidati a sindaco di non voler fare alcun passo indietro, si è preso atto della impossibilità di raggiungere un’intesa in grado di esprimere una coalizione che, con credibilità, potesse coerentemente candidarsi a guidare la città per i prossimi cinque anni. Pertanto, consapevoli che il voto si polarizzerà sui due candidati che già si sono sfidati nel 2016; convinti che la campagna elettorale sarà violentemente focalizzata su una disfida che nulla avrà di politico; certi che nessun valore programmatico sarà posto alla base del dibattito che si svilupperà nelle prossime settimane, i rappresentanti delle liste ‘Civica e libera’ e ‘Marcianise può’, insieme alla designata candidata alla carica di sindaco Telia Frattolillo, dopo ampio confronto tra i candidati alla carica di consigliere comunale, hanno deciso di non partecipare alla prossima competizione elettorale per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale di Marcianise".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

  • La Dea bendata bacia il casertano: vinti 100mila euro

Torna su
CasertaNews è in caricamento