Politica

EUROPEE I grandi elettori si posizionano: Patriciello ‘chiude’ Zannini, per Grimaldi 'incognita Caldoro'

Giorgio Magliocca potrebbe lavorare per Fulvio Martusciello

Si è messa in moto la grande macchina elettorale per le elezioni europee in provincia di Caserta. Tutti i candidati stanno cercando di bloccare i grandi elettori per assicurarsi un pieno di consensi che li potrebbe portare all’elezione.

Tra i personaggi più attesi c’è, sicuramente, Aldo Patriciello anche per gli interessi imprenditoriali che il molisano ha in provincia di Caserta. A fare voti per lui c’è una squadra consolidata di amministratori che lo segue da anni come l’ex presidente della Provincia di Caserta Silvio Lavornia, il consigliere regionale Massimo Grimaldi per il quale, però, molto dipenderà rispetto all’impegno, dalla candidatura di Stefano Caldoro, e una di nuovi adepti. Patriciello, infatti, ha chiuso un accordo con il consigliere regionale deluchiano Giovanni Zannini, il quale, dopo la rottura con Centro democratico, si sta impegnando a fondo per cercare di far accrescere il consenso del molisano.

Zannini ha già organizzato un incontro con sindaci e amministratori a lui vicini per Patriciello che ha ricevuto tutti qualche settimana fa per un pranzo a Pozzilli. Via Zannini, con l’azzurro, hanno stretto un rapporto anche il sindaco di Santa Maria a Vico Andrea Pirozzi, che è anche stato a Bruxelles ospite di Patriciello, insieme a Francesco Imperadore (San Potito), Michelangelo Raccio (Gioia Sannitica) e Romualdo Cacciola (Pratella).

Il presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca, invece, lavorerà per Fulvio Martusciello, con il quale potrebbe anche costruire un vero e proprio ticket, se dovesse concretizzarsi la sua candidatura

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

EUROPEE I grandi elettori si posizionano: Patriciello ‘chiude’ Zannini, per Grimaldi 'incognita Caldoro'

CasertaNews è in caricamento