Politica

Elezioni. La Borgia lancia il guanto di sfida a Mirra ed apre alle alleanze

L’avvocato candidato sindaco: “Sono aperta a tutto, ma restiamo civici”

Mezzogiorno di fuoco a Santa Maria Capua Vetere. Emilia Borgia ha lanciato dalla sede del comitato di piazza Mazzini il suo guanto di sfida al sindaco uscente Antonio Mirra. “La città è stata disamministrata in questi 5 anni. La percezione che la città ha di questa amministrazione non è positiva. Ci saremmo aspettati che il Partito democratico, dopo 5 anni di opposizione, presentasse un progetto alternativo a Mirra. Invece il Pd ha deciso di schiacciarsi sull’amministrazione Mirra, con lo stesso schema ed in mancanza di un programma vero”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui parte l’idea de “La città che vince” lanciata dall’avvocato: “Abbiamo bisogno di risorse nuove. Dobbiamo dare e riconoscere dignità ad ognuno, ma si devono premiare le competenze. Il nostro sarà un gruppo civico, non vogliamo impantanarci nelle beghe dei partiti”. Sull’ipotesi di allargamento a frange del centrodestra, la Borgia non chiude la porta: “Siamo aperti a tutti coloro che vogliono lavorare per Santa Maria Capua Vetere. Il mio sarà un programma banale: partirà da tribunale, università, ospedale e centri attrattivi. Abbiamo tutto per poter far muovere l’economia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. La Borgia lancia il guanto di sfida a Mirra ed apre alle alleanze

CasertaNews è in caricamento