Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Zinzi dice ‘sì’ alla candidatura: “Ma serve un ‘Salva Caserta’ per i conti”

Il capogruppo della Lega in Regione Campania ha sciolto la riserva

Gianpiero Zinzi

Gianpiero Zinzi sarà il candidato sindaco del centrodestra alle prossime elezioni comunali a Caserta. Il capogruppo della Lega in Regione Campania ha sciolto la riserva proprio in mattinata, annunciando la sua discesa in campo attraverso un post sui suoi canali social. "Ho dato la mia disponibilità a candidarmi a sindaco di Caserta - ha detto - Vivo la città, la respiro, ne soffro i limiti a cui è costretta, ma soprattutto la amo. Proprio per questo la mia disponibilità è condizionata ad un impegno delle forze del centrodestra in Parlamento".

Il numero uno del Carroccio in Campania chiede, tuttavia, "la garanzia di un Salva Caserta, che affronti e risolva la disastrosa situazione finanziaria dell’Ente, frutto di una pessima gestione del recente passato. Quello che non vi dicono è che la possibilità che il prossimo sindaco debba dichiarare un nuovo dissesto finanziario è praticamente una certezza. Stiamo messi come e peggio di Napoli".

Poi la stoccata all'attuale sindaco Carlo Marino: "Bella l’eredità della sinistra in Campania - ha sottolineato Zinzi - Per questo serve un impegno nazionale per la nostra città, un provvedimento che ci liberi da un aumento delle tasse comunali e da un taglio dei servizi. Una misura che salvi il futuro della nostra città, che ci consenta di costruire una stagione del cambiamento, col contributo di tutti, forze politiche e sociali, cittadini spinti dalla passione e dall’amore per la nostra comunità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zinzi dice ‘sì’ alla candidatura: “Ma serve un ‘Salva Caserta’ per i conti”

CasertaNews è in caricamento