menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco dimissionario di Succivo, Gianni Colella

Il sindaco dimissionario di Succivo, Gianni Colella

Comunali 2021. Accordi e strategie dietro le dimissioni: il sindaco Colella pensa alla ricandidatura

Il primo cittadino vorrebbe 'chiudere' con alcuni suoi ex consiglieri e creare un nuovo gruppo con Iovinella e Russo

E se alla base delle dimissioni ci fosse l'esigenza di staccarsi da una parte del gruppo di maggioranza e di provare nuovamente la scalata al Municipio come candidato sindaco? Diventa sempre più insistente questa voce nel piccolo territorio di Succivo dove il capo dell'esecutivo uscente, Gianni Colella, solamente pochi giorni fa ha rassegnato le dimissioni (che possono sempre essere ritirate entro 20 giorni dall'atto) a causa di "diverse vedute" con almeno 6 consiglieri della sua stessa maggioranza. 

Bisogna andare necessariamente per gradi: Colella aveva deciso di fare un passo indietro e di lasciare campo libero a Salvatore Papa, suo vicesindaco, per le prossime elezioni amministrative di fine maggio che sanciranno il rinnovo del consiglio comunale. Solo che come un fulmine a ciel sereno sono arrivate le dimissioni di Colella che avrebbero però un 'fine' ben preciso: la ricandidatura di Colella con al suo fianco Anna Russo e Valentina Iovinella (che erano già in rottura con l'altro gruppo di maggioranza). 

Ad oggi quindi c'è un gruppo, quello formato da Aniello Tessitore, Claudio Perrotta, Gabriele Luongo, Imma Marsilio, Raffaele Ercolano e Salvatore Papa che sosterrà quest'ultimo e sembra che stia nascendo un nuovo schieramento con a capo lo stesso Colella che potrebbe decidere di scendere nuovamente in campo 'sfidando' i suoi ex consiglieri di maggioranza.

Chiaramente ora bisognerà capire se lo farà da sindaco (quindi ritirando le dimissioni) oppure se affiderà le sorti del Municipio ad un commissario in attesa che si ritorni al voto. C'è tempo fino al 28 febbraio, la palla passa a Colella. Tornerà sullo scranno più importante del Comune oppure lascerà la parola alla Prefettura per la nomina del commissario?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento