Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica Santa Maria Capua Vetere

Elezioni. Il Pd ufficializza appoggio a Mirra. Rebus Mastroianni

Il segretario provinciale della Lega deve decidere se proseguire il percorso amministrativo, ma questo lo costringerebbe ad allontanarsi da Salvini

Francesco Di Nardo, Umberto Pappadia e Antonio Mirra

Il Partito democratico di Santa Maria Capua Vetere ufficializza l'appoggio al sindaco Antonio Mirra in vista delle elezioni comunali 2021. In una nota il direttivo dei Democrat ha fatto sapere che "il dialogo serrato, ma costruttivo delle ultime settimane tra il partito ed il sindaco Antonio Mirra ha portato al reciproco riconoscimento delle posizioni politiche, e posto le basi per un percorso comune, coerente con i valori di centrosinistra che sarà sottoposto al giudizio delle elettrici e degli elettori sammaritani in occasione della tornata amministrativa del prossimo autunno".

Un'ottima notizia per il primo cittadino, considerato che i consiglieri comunali del Pd Umberto Pappadia e Francesco Di Nardo oggi siedono tra i banchi dell'opposizione. A far ricucire il rapporto tra le parti "la giusta rivendicazione della posizione centrale e marcatamente politica del Pd, così come esplicata nel documento diffuso la scorsa settimana, e la successiva apertura operata dal sindaco Mirra", sottolineano i Dem che poi precisano: "Il Pd sarà presente con il proprio simbolo e con una propria lista di candidate e candidati, con temi, idee e progetti da perseguire nella prossima consiliatura. Garantiremo collaborazione ed un contributo costruttivo e leale in consiglio comunale, sempre nell’esclusivo interesse della città".

Un appoggio, quello del Pd, che passa ovviamente anche per il bilancio di previsione 2021. "Coerenti con il percorso di costruttiva e leale presenza in consiglio comunale e per ribadire la propria serietà e responsabilità, il direttivo del Partito democratico, ritiene di sostenere le misure importanti previste nel bilancio di previsione 2021".

L’ufficializzazione del Pd accanto a Mirra mette Salvatore Mastroianni davanti ad un bivio. Il segretario provinciale della Lega a Caserta, che ha fatto parte dell’amministrazione Mirra nei primi cinque anni, adesso non può pensare di stare nella stessa coalizione col Pd. A questo punto ha davanti due strade: continuare il percorso amministrativo intrapreso prendendo le distanze dalla Lega o salutare la compagnia ed iniziare a costruire una coalizione alternativa del centrodestra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Il Pd ufficializza appoggio a Mirra. Rebus Mastroianni

CasertaNews è in caricamento