rotate-mobile
Politica Rocchetta e Croce

Lista civica viene ricusata perché non 'schiera' donne

Non rispettata la quota rosa, viene eliminata dalla competizione una lista di Rocchetta e Croce

Ricusata la lista 'Uniti per Rocchetta e Croce' guidata da Salvatore D'Antico, l'unico vero competitor del sindaco uscente Salvatore Geremia. Il primo cittadino adesso dovrà 'sfidare' le altre liste composte tutte da militari e quindi - praticamente - è già sicuro di governare il paese anche per i prossimi 5 anni. Anche se ha sottolineato che "non è giusto che ci sia questo espediente che permette ai militari di candidarsi nei comuni con meno di 1000 abitanti. Mi ritroverò in consiglio comunale persone del Lazio e del Frusinate che magari non sono mai venuti a Rocchetta e Croce". 

Tornando alla lista ricusata di D'Antico la decisione è arrivata perché non ha rispettato la quota rosa (erano stati candidati tutti uomini), imposta anche ai Comuni fino ai mille abitanti con sentenza della Corte costituzionale di due anni fa. E Geremia sbotta: "Questi militari diventeranno consiglieri di questo Comune anche con zero preferenze. Ma cosa aspettano i nostri parlamentari per cambiare questa situazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lista civica viene ricusata perché non 'schiera' donne

CasertaNews è in caricamento