Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Comunali 2021. Cutillo si ricandida a sindaco e sfida Tatone: "Una scoria per il paese"

Il leader di 'Uniti per Cambiare' accusa l'ex primo cittadino: "Si è trincerato dietro una situazione emergenziale per giustificare la propria incompetenza"

Antonio Cutillo si ricandida a sindaco. Dopo averci provato nell'aprile 2019 ecco che il professore ci riprova e prova a conquistare lo scranno più importante del Municipio di Casaluce. Con un manifesto 'lasciato' alla cittadinanza in tutto il territorio ha spiegato che "l'amore per il mio paese mi ha spinto, qualche anno fa, a scendere in campo. Ho sfidato con la mia presenza la "cariatide" della politica casalucese. Di fronte a tanta millantata competenza ed esperienza io sono apparso un non avversario. Di fronte a tanta ostentata prepotenza la mia presenza era semplicemente da ignorare. Un controllo a 360 gradi in cui nessuna breccia per lunghi 10 anni era stata mai aperta, grazie ad una opposizione silente e genuflessa al potere costituito. Come una laboriosa formichina, mentre le cicale si gongolavano, UpC ha costruito, osservato, denunciato affermandosi come punto di riferimento dei casalucesi perbene".

Cutillo guiderà ancora la lista civica 'Uniti per Cambiare' con la quale "ho disvelato, dietro l'apparente immagine di un paese civile, un panorama spettrale fatto di accordi, di prevaricazioni, di sistemi fortemente clientelari. Inaspettatamente sono divenuto il personaggio scomodo da abbattere: non più ignorato, ma temuto perché mai ho indietreggiato nel firmare denunce e petizioni. Oggi, consapevole di aver servito la mia comunità con tutti gli strumenti a mia disposizione, di aver guadagnato la stima anche degli scettici, di aver ingrossato le file del mio esercito della legalità, mi ripresento ai miei elettori non certo per raccogliere un plauso, ma per completare l'opera di epurazione politica". 

E quindi sfida l'ex sindaco Antonio Tatone: "Purtroppo, resistono ancora delle "scorie" refrattarie ad abbandonare il potere. Mi riferisco al sindaco uscente, l'uomo - a suo dire - vittima del Covid. Mi chiedo: quali faraoniche opere infrastrutturali avresti voluto realizzare in assenza della pandemia? Trincerarsi dietro una situazione emergenziale per giustificare la propria incompetenza è quantomai indegno di un ex primo cittadino. Peraltro, anche in tale frangente avresti potuto lasciare il segno dispiegando tutta la tua capacità di organizzazione e di gestione, ma così non è stato. Oggi ti ripresenti al tuo elettorato portando quali risultati? Io ti chiederò di rendere conto del tuo operato documenti alla mano".

"La mia attuale sfida riguarda però anche coloro che, per anni, hanno occupato gli scranni dell'opposizione senza lasciare traccia di atto a loro firma. Personaggi che, ad intermittenza, si ricordano di amare il loro paese e di dover "agire". Più di tutto mi spaventa il codazzo di imprenditori che li segue, lupi famelici di terreni agricoli. E poi vi sono i mercenari che, saltando quotidianamente da una coalizione all'altra, sono capaci di svendersi fino all'ultimo giorno utile. Di fronte a questo panorama mi affido al buonsenso dei casalucesi, con la speranza di conquistarne una fetta sempre più corposa. Non è difficile scegliere la via del bene perché essa è lineare. Noi di UpC siamo lungo quella strada, pronti a raccogliere nuove sfide, a rilanciare la speranza di un paese compresso sotto il peso dell'incuria e dell'incapacità politica".

Cutillo dice che "il mio impegno concreto è allora quello di restituire Casaluce ai legittimi fruitori, di realizzare quei progetti rimasti, vergognosamente, tra le pagine dei programmi elettorali, di ridurre drasticamente la distanza tra il popolo e l'istituzione perché il cittadino sia artefice quotidiano delle scelte, di creare punti di ascolto dando voce ad ogni istanza. Oggi, dopo più di tre anni, di intenso lavoro posso guardare negli occhi i miei elettori, posso raccontare di un prima e un dopo UpC, posso calcare quella piazza Statuto che mi ha avuto a battesimo con il passo sicuro e la voce ferma di chi ha rispettato gli impegni assunti. Ho sognato un paese diverso con la maturità dei miei anni, ma con gli occhi di un fanciullo. Ho pensato a cose straordinarie, consapevole che saranno loro a portarmi in alto". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2021. Cutillo si ricandida a sindaco e sfida Tatone: "Una scoria per il paese"

CasertaNews è in caricamento