Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Elezioni. Vignola sfida Pd e Lega e lascia la porta aperta a 5 Stelle e Caserta Decide

Il candidato sindaco si presenta: "Oggi siamo amministrati da comitati d’affari"

Romolo Vignola al centro tra Gloria Martignetti e Michele Miccolo

“Sono un socialista, sono un uomo di sinistra. Ed a 56 anni ho deciso di accettare la sfida per far tornare Caserta ad essere Capoluogo, non la provincia di qualcosa”. Si è presentato così l’avvocato Romolo Vignola, candidato sindaco appoggiato da Speranza per Caserta, ‘Io Firmo’ e dal movimento ‘Per’ nella prima uscita ufficiale in vista delle elezioni di ottobre. "Ho valutato in concreto la possibilità di tradurre in termini politici ed elettorali un progetto ambizioso ma realizzabile" ha spiegato l’avvocato. "Noi non vogliamo amministrare a tutti i costi e con tutti. Chi pensa che si possa continuare a ritagliare gare pubbliche ad hoc per determinati imprenditori, concedere concessioni in sanatoria, pagare le bollette per pagare il voto, non farà parte di questo gruppo".

L’attacco al Pd ed alla Lega: “Mi fa tristezza”

Non manca una stoccata al centrosinistra e, soprattutto, al Partito democratico: "Se esprimessero un altro tipo di classe dirigente, tutti noi saremmo una componente di quella coalizione". E poi contro la Lega: "Pensare che Caserta possa essere tra le prime città del Sud ad avere un sindaco della Lega mi fa venire profonda tristezza". Per Vignola "ad ottobre ci sarà un referendum tra chi vuole cambiare un sistema di amministrazione e chi vuole il polo di centrosinistra e di centrodestra che ormai sono la stessa cosa. Ormai qui siamo in campagna acquisti con liste che si spostano da un candidato all’altro". Vignola è netto: "Oggi non siamo amministrati da partiti politici, ma da comitati d’affari. Noi dobbiamo cambiare questo modo di governare". 

L’intesa con 5 Stelle e Caserta Decide

Vignola poi lascia aperta una porta per il Movimenti 5 Stelle e Caserta Decide: "Io ritengo che siano una risorsa per la città e credo che il luogo naturale per loro sia questo. Posso capire le ragioni che li abbiano indotti, fino ad ora, a fare scelte diverse, ma abbiamo tante cose in comune”. E sull’ipotesi delle Primarie richieste dal candidato sindaco di Caserta Decide Raffaele Giovine, Vignola è netto: "Il momento per le Primarie è superato. Le vere primarie saranno ad ottobre". Dopo aver ringraziato Arturo Di Palo e Rosi Di Costanzo per il ‘passo indietro’ che ha permesso di chiudere l’intesa sul suo nome, Vignola ha ufficializzato di aver chiesto ai consiglieri uscenti Francesco Apperti e Norma Naim di ricandidarsi. “Perché la loro presenza nelle liste darebbe un segnale forte”. Fissando il primo obiettivo: “Recuperare tutti coloro che non vogliono andare a votare”.

Vignola sindaco-2

La coalizione: “C’è un buon clima”

L’occasione della prima uscita di Vignola è servita anche per fare il punto della situazione della coalizione. “Dobbiamo cercare di recuperare soprattutto il senso di appartanenza che è un po’ mancato in questi anni” ha evidenziato Enzo Moriello di ‘Io Firmo’ che ha confermato la propria presenza nella lista ad ottobre. “Il clima che vedo questa sera è un buon segnale” gli fa eco Gloria Martignetti, coordinatrice di ‘Io Firmo’.  “Qui c’è gente che ha voglia di ricominciare. Ci siamo messi in gioco per frenare il declino della nostra città. A noi basta una città normale, senza pensare alle favole”.

Michele Miccolo, coordinatore di Speranza per Caserta ha sottolineato: “Qui parliamo tutti la stessa lingua. Ci manca ancora qualcuno, ma sono fiducioso, dovrà arrivare. Siamo gli unici movimenti che non hanno interessi personali. Noi non vogliamo solo vincere, ma governare questa città. Noi dobbiamo essere il fronte di liberazione di Caserta, liberandola dal malaffare”. Mentre Nicola Campanile del movimento ‘Per’ ha chiesto una battaglia per “il patto educativo e quello della solidarietà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Vignola sfida Pd e Lega e lascia la porta aperta a 5 Stelle e Caserta Decide

CasertaNews è in caricamento