Politica

Il vice ministro: "Puntiamo sulla scuola di Formazione della Pubblica Amministrazione"

L'esponente del Pd a Caserta per sostenere Carlo Marino al ballottaggio

Un incontro molto sentito dalla comunità progressista casertana quello che si è svolto ieri al Forum Caserta di via GBosco, dove è arrivata a sostegno del sindaco Carlo Marino, il vice ministro agli Affari Esteri Marina Sereni. A presentare l'iniziativa il segretario cittadino del Partito Democratico Enrico Tresca e l'assessore Franco De Michele che hanno affrontato la questione politica che si cela dietro il ballottaggio di domenica e lunedì.

“Noi presentiamo una proposta valoriale forte per la città di Caserta che, quotidianamente, dimostra di essere la città del volontariato e dell'assistenza a chi è in difficoltà. Questa è la città che vogliamo consolidare e far crescere – ha chiarito il segretario Tresca – perchè non può esserci pace sociale senza giustizia economica, giustizia sociale e giustizia dei diritti”.

“Focalizziamo l'attenzione su queste ultime ore di campagna elettorale per l'ultimo sforzo da fare con la consapevolezza che la nostra proposta è migliore perchè abbiamo costruito una prospettiva mentre di fronte non abbiamo trovato argomenti credibili. E' evidente – sostiene De Michele – che la partita in corso ha un alto valore politico che va oltre i confini della nostra città. Noi non possiamo permetterci di consegnare la città a sovranisti retrogradi che vengono sconfitti in tutta Italia perchè incapaci di dare risposte alle nostre città”.

Importanti le parole del vice ministro Marina Sereni che ha prospettato un ruolo 'mediterraneo' per la Scuola di Formazione della Pubblica Amministrazione ospitata in città. “Caserta mi è entrata nel cuore e penso che ci sia una forte sintonia tra quello che io credo sia un buon governo della città, e quello che è stato fatto in questi anni. Sono stata qui anche quando il percorso amministrativo era agli inizi e ho ascoltato i progetti che si volevano realizzare in fatto di sostegno alle periferie, coinvolgimento della comunità e beni comuni. A distanza di 5 anni ho visto che le tante parole si sono trasformati in fatti e processi amministrativi. La scommessa che noi vogliamo fare – ha affermato la sottosegretaria Sereni - adesso è quella di fare uscire il paese dalla crisi unendo i lavoratori, le imprese, le città, questa è la scommessa che vogliamo fare con il PNRR: unire l'Italia valorizzando le sue forze sane perchè, come bene dice il sindaco Marino, non possiamo permetterci di lasciare indietro nessuno. Noi vogliamo farci carico di fare tutto questo puntando su Caserta e sulla scuola di Formazione della Pubblica Amministrazione che può avere un ruolo centrale nei dialoghi aperti sulla cooperazione internazionale con la sponda Sud del Mediterraneo. Spesso sentiamo dire 'aiutiamoli a casa loro' senza che nessuno, però, voglia stanziare risorse per aiutare. Noi dobbiamo fare un discorso diverso favorendo la nascita di una classe dirigente locale che possa venire a formarsi nei nostri centri di eccellenza come la vostra scuola che può offrire ancora molto alla cooperazione e al nostro paese. Carlo Marino è un bravo sindaco, ora lo dobbiamo accompagnare nell'ultimo miglio per portare le persone a votare: questa città merita una buona amministrazione e questo paese – ha concluso Sereni - merita di avere una Caserta che può svolgere il suo importante ruolo a livello nazionale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vice ministro: "Puntiamo sulla scuola di Formazione della Pubblica Amministrazione"

CasertaNews è in caricamento