menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La riunione nella sede di Italia Viva

La riunione nella sede di Italia Viva

Elezioni, Italia Viva prova l'alleanza allargata: ecco chi ha accettato l'invito al summit | FOTO

Ci sono anche referenti democrat anti Marino. L'idea è quella di costruire un polo alternativo

Una riunione nella sede di Italia Viva per cercare di costruire una coalizione alternativa a quella del sindaco uscente Carlo Marino.

Martedì sera, in via Picazio a Caserta, a fare i padroni di casa si sono ritrovati il segretario provinciale dei renziani Peppe Altieri insieme alla collega Carmen De Rosa ed ai consiglieri Giovanni Megna e Pasquale Antonucci. All’incontro hanno partecipato Drusilla De Nicola per Centro Democratico, Alessandro Tartaglione (coordinatore provinciale di Articolo Uno) accompagnato dal consigliere comunale Antonello Fabrocile. Inoltre erano presenti rappresentanti di associazioni e movimenti, tra cui Cambiamo per Cambiare Caserta con Carmine Bevilacqua e Catello Tronco (associazione a cui hanno aderito anche gli esponenti del Pd Antonio Ciontoli, Ubaldo Greco, Enzo Battarra e Pietro Canzano), Movimento civico casertano con Antonio De PandisCaserta Nuova con Giuliana Suppa e Salvo Dubbitosi (associazione di cui fanno parte Anna Gagliardi e Pino Magliocca), Azione e Partecipazione con Enrico Trapassi (poi smentita dal diretto interessato) e l'associazione di professionisti di Luca di Majo. Anche Luigi Bosco di Noi Campani (non presente all'incontro rispetto ad una prima indicazione) sembra essere interessato alla formazione della coalizione.

bevilacqua riunione terzo polo caserta-2

“Inoltre hanno accettato l'invito Don Elio Russo  ed a sorpresa Gian Piero Menditto  come nuovo coordinatore della storica associazione politica Amici di Caserta (fondata da Lello Menditto, da personalità come  il compianto Elio Rosati e da Giampaolo Iaselli, Franco Casale, Aniello Caracciolo, Achille Coppola e Giuseppe Saetta )” si legge in una nota.

“Il primo tema della serata è stato uno scambio di opinioni sull'attuale amministrazione e sulla possibilità di una eventuale unica coalizione previa redazione di un programma elettorale comune di sintesi. Altro tema di discussione, nel caso di una futura alleanza, la possibilità anche di esprimere un candidato Sindaco aggregante, scevro da personalismi e da identità partitiche dirette, in grado di realizzare il programma elettorale comune”.

La riunione è stata solo una prima occasione di uno scambio di opinioni: al momento non è stata ufficializzata alcuna alleanza ma con il tempo potrebbero forse porre le basi di una sorta di " terzo polo" come percorso comune per il bene della città di Caserta.

tronco terzo polo-2

“E' opportuno precisare - sottolineano da Italia Viva Caserta - che l’avvocato Luigi Bosco non era personalmente presente all’incontro e che l’avvocato Antonello Fabrocile ha partecipato solo in rappresentanza di Articolo 1  unitamente al Segretario Provinciale Alessandro Tartaglione. Anche alcuni nomi, indicati nella nota citata, come aderenti alla lista “Caserta cambia Caserta”,  non ci risultano essere stati indicati nel corso della riunione”. E rendono nota "la condivisione di massima al progetto da parte di Riccardo Ventre, assente giustificato, ed inoltre, che a livello regionale sono in corso, colloqui con il gruppo di Noi Campani con i quali esiste una comune visione".

Ed è stato chiarito che “nell’incontro è stata analizzata l’attuale gestione del Comune di Caserta in previsione delle prossime elezioni amministrative, rilevando criticità ed immobilismo che la città capoluogo non può assolutamente consentirsi. Si è  parlato della necessità di  lavorare a delle  regole ed alla costituzione di un  Comitato che  contempli e fonda le proposte dei diversi gruppi  per giungere ad una sintesi su di un programma che dovrà vedere la condivisione di tutti. E’ stata manifestata la disponibilità e volontà che ognuno ha di presentare una lista che lo rappresenti con la quale partecipare alle prossime amministrative, lista già pronta con uomini e donne che intendono lavorare per il bene ed il rilancio della nostra città. Si è  passati quindi a delineare un identikit  del possibile candidato Sindaco, che non dovrà essere necessariamente un politico  ma capace di aggregare  intorno al proprio nome  ed alle proprie proposte,  Partiti e  Gruppi Civici che intenderanno sostenerlo. Gli stessi gruppi civici, anche quelli non presenti oggi a questo tavolo,  stanno svolgendo un prezioso lavoro di ricognizione e di ascolto  nella città, impegnandosi oltre che sulla  progettualità  da inserire in un programma anche al prezioso compito di accogliere la voce    dei  cittadini  che vorranno  dare il loro contributo  di idee e di responsabilità. Tutti hanno espresso apprezzamento per l’iniziativa e condivisione, decidendo di fissare un prossimo incontro a distanza di sette giorni, ovvero al termine degli incontri attualmente in corso con  le altre forze  politiche e civiche”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid si porta via il proprietario di 'Tenuta Pegaso'

  • Cronaca

    Speranze di 'zona gialla' per la Campania dal 26 aprile

  • Cronaca

    Il Covid contagia il presidente de 'Il Sorriso di Padre Pio'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento