Politica

Italia Viva si spacca in Consiglio a pochi mesi dalle elezioni a Caserta

Mario Russo chiede voto contrario sul Consuntivo, Megna: “Prendiamo le distanze dalle sue parole”

Il gruppo consiliare di Italia Viva si è spaccato

Quello che tutti immaginavano si è materializzato oggi in consiglio comunale. Italia Viva ha una “visione diversa” sull’operato del sindaco di Caserta Carlo Marino. Ad esplicitarla sono stati i consiglieri comunali Mario Russo e Giovanni Megna.

Il primo è intervenuto subito dopo la relazione dell’assessore Gerardina Martino sul Consuntivo. “Un bilancio sanissimo, questa amministrazione ha fatto tanto” ha affermato la delegata alle Finanze che da pochi mesi ha preso il posto dell’altro assessore Federico Pica. “L’assessore forse ha guardato solo i numeri - ha ribattuto Russo - Si parla di bilancio virtuoso, come se Caserta fosse finalmente uscita dal dissesto, non avesse pre-pensionato il personale che oggi fa vertenza all’Ente: col risultato che abbiamo uffici al collasso senza possibilità di assumere. I tanti meriti decantati dall’assessore Martino forse si traducono solo nel non aver utilizzato la cassa. I problemi sono sotto gli occhi di tutti: c’è chi non riesce ad andare all’Anagrafe; chi buca i pneumatici nelle strade; chi crede di vivere nella Savana per l’erba alta che non viene potata”.

Russo poi aggiunge: “Attendevamo la variante sul Macrico che non poteva essere approvata perché entro il 30 giugno doveva essere dato il via libera al Puc. Per non parlare dell’affidamento del PalaVignola e delle altre strutture comunali. Su questo capolavoro di cui parla l’assessore ci sarebbe molto da discutere”.

Posizione diversa, invece, degli altri consiglieri di Italia Viva. “Noi prendiamo le distanze dalle sue parole e restiamo a fianco del sindaco Marino” ha sostenuto il consigliere Giovanni Megna, parlando al posto del capogruppo Gianfausto Iarrobino che era assente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia Viva si spacca in Consiglio a pochi mesi dalle elezioni a Caserta

CasertaNews è in caricamento