Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Elezioni. Del Gaudio presenta la 'strana coppia' con Bove: "Un uomo solo al governo non basta per Caserta"

"E' la prima volta che si vedono due facce sui manifesti, sarà la novità". Stoccate a Marino, De Luca e Zinzi

“Noi siamo due. Un uomo solo al governo non basta. Ho la sensazione che i nostri competitor stiano incentrando la loro campagna elettorale sulla loro persona, noi invece ci sdoppiamo. E’ strano vedere i manifesti con le due facce, siamo una novità”. E’ il messaggio che il candidato sindaco Pio Del Gaudio ed il suo vice sindaco in pectore Enzo Bove hanno lanciato nel corso della conferenza stampa di apertura della campagna elettorale.

L’ex sindaco si è soffermato sui punti centrali del programma “che punta a recuperare la normalità. E che partirà alla rivisitazione della zona a traffico limitato ad una forte opposizione al biodigestore, il cui progetto, purtroppo, continua ad andare avanti”. Del Gaudio ha evidenziato come “da ex amministratori sappiamo cosa sia realizzabile o meno: quello che abbiamo inserito nel programma è fattibile, in larga parte, nei primi 100 giorni di amministrazione”. Non manca un passaggio sulla situazione finanziaria: “Sappiamo che il dissesto c’è e sapremo affrontarlo. Soprattutto iniziando a gestire in house la maggior parte dei servizi, visto che la legge oggi lo permettere. Dai parcheggi alla riscossione dei tributi fino alla raccolta rifiuti. Mi fa piacere che anche il sindaco Carlo Marino sia convinto di questo, anche se avrebbe potuto farlo già durante la sua amministrazione ed invece continua a gestire in maniera differente. Basti pensare al mega affidamento da 20 anni per la gestione dei parcheggi”.

Non è mancato un attacco al governatore della Campania Vincenzo De Luca che, giovedì sera, aveva definito “il nulla” i competitor di Carlo Marino. “Una caduta di stile - sottolinea Del Guado - così come di coloro che hanno applaudito. Perché così si offendono anche coloro tutte le persone che si sono candidate credendo nel nostro progetto. Il nulla - ha aggiunto Del Gaudio - è chi oggi continua a mandare i soldi della Regione solo a Salerno”. Concetto ripreso anche da Enzo Bove che ha evidenziato: “Qui è stato eletto il figlio di De Luca, che non ha fatto nulla per Caserta. La verità è che la famosa filiera istituzionale qui funziona al contrario: Caserta serve agli interessi di altri”.

In chiusura la stoccata al candidato del centrodestra Gianpiero Zinzi. “Il centrodestra ha candidato il capogruppo della Lega in Regione Campania. Se il candidato della Lega va alla manifestazione con Salvini di sabato non fa altro che ribadire la propria appartenenza politica che non può negare a livello territoriale. Se agli altri alleati non piace, gli chiedano di uscire dal gruppo. Noi siamo antagonisti di questo centrosinistra e questo centrodestra: non siamo le stampelle di nessuno e nessuno si può aspettare aiuti futuri, anche perché andremo noi al ballottaggio. Noi abbiamo fatto una scelta chiaramente civica”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Del Gaudio presenta la 'strana coppia' con Bove: "Un uomo solo al governo non basta per Caserta"

CasertaNews è in caricamento