menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raffaele Giovine è candidato a sindaco di Caserta

Raffaele Giovine è candidato a sindaco di Caserta

E' ufficiale: Raffaele Giovine candidato a sindaco di 'Caserta Decide'

"L'associazionismo non basta più, serve una svolta"

Il movimento civico Caserta Decide ha deciso di accelerare in vista delle prozsime elezioni ed ufficializza la candidatura a sindaco Raffaele Giovine il quale, si legge in una nota, "rappresenta le istanze che stanno animando l’esperienza di Caserta Decide: beni comuni, consumo di suolo zero, giustizia sociale, trasparenza dell’agire pubblico e partecipazione dal basso alle decisioni politiche".

Raffaele Giovine, 26 anni, da sempre impegnato nel sociale, è stato promotore e presidente del Comitato per Villa Giaquinto, un’associazione di abitanti che si occupa della rigenerazione urbana di Villa Giaquinto, parco pubblico sito nel centro storico di Caserta. Grazie al Comitato, il parco è diventato un centro di attività culturali, sportive e sociali, organizzando anche l’unica rassegna cinematografica all’aperto e gratuita di Caserta, diventando fulcro di tantissime attività animate da associazioni del territorio. Giovine, inoltre, collabora con un’agenzia di sviluppo locale e lavora in una cooperativa sociale come responsabile della comunicazione.

“Candidare Raffaele Giovine - dichiara Sara Femiano, coordinatrice di Caserta Decide -è stata una scelta naturale per il nostro movimento, frutto di una decisione consapevole e misurata. Raffaele incarna il modello di impegno politico e sociale che Caserta Decide ritiene necessario per governare Caserta. Crediamo in una città libera, democratica, inclusiva, che ponga al centro i bisogni delle persone, pronta ad affrontare con coraggio la transizione ecologica che ci aspetta. Insieme a Raffaele possiamo costruire tutto questo".

“Ho deciso di mettermi in gioco - commenta Giovine - dopo che per anni abbiamo dato il massimo per la nostra città attraverso l’associazionismo e il volontariato. Ma non basta più, serve una svolta. Abbiamo bisogno di un’Amministrazione che cammini tra la gente, che l’ascolti e che progetti insieme ad essa il futuro. Ora più che mai. La crisi sanitaria, quella ambientale e quella economica ci impongono di osare con una visione ampia e lungimirante. Ci impongono di trasformare le paure e le sofferenze in opportunità e riscatto. Lo faremo insieme, fianco a fianco. È una sfida difficile, ma insieme alle migliori energie della città, saremo pronti ad affrontarla, con entusiasmo, coraggio e competenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento