rotate-mobile
Politica Casaluce

Elezioni. Luongo ufficializza 3 candidati della lista per le comunali

Valentina Sorrentino, Giovanni D’Ambrosio e Raul Pagano saranno in corsa per il Consiglio

Entusiasmo, voglia di fare, speranza di cambiamento e fiducia nel futuro. Questo si legge nei volti di tre giovani candidati della lista "Agire" a Casaluce capeggiata dall’aspirante sindaco Francesco Luongo. Nonostante la giovane età, i tre candidati alla carica di consigliere comunale hanno maturato esperienza sia nel campo amministrativo che in quello della gestione politica. Valentina Sorrentino, Giovanni D’Ambrosio e Raul Pagano sono pronti ad affrontare la sfida e lo fanno con una forte carica propositiva.

“La mia breve esperienza amministrativa mi ha consentito di conoscere la macchina comunale e di scoprire le vere esigenze del territorio, ma l’approccio alla politica di Francesco Luongo mi ha consentito di maturare una visione più ampia e coerente della situazione locale”. Così Giovanni D’Ambrosio, 26 anni, ex consigliere comunale di opposizione, studente di Scienze Politiche alla Vanvitelli e impiegato in un’azienda che si occupa di sicurezza sul lavoro e gestione ambientale, spiega il motivo che lo ha spinto ad impegnarsi in prima persona in questa campagna elettorale. “Con Francesco Luongo, persona perbene e onesta, cominceremo a scrivere una nuova storia per la nostra città. Lo faremo con un diverso approccio alla politica e con una visione condivisa del nostro Paese e delle sue potenzialità. Le priorità che vorrei affrontare sono quelle ambientali. In questo settore c’è tanto da fare: una corretta campagna informativa per far partire la raccolta differenziata, un’azione di controllo che riduca, fino ad eliminare, l’illecito abbandono di rifiuti e i conseguenti roghi tossici e il potenziamento dell’isola ecologica. Bisogna agire per cambiare le cose”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Valentina Sorrentino, 25 anni, laureata in Scienze Politiche e specializzanda in Pubbliche amministrazioni alla Vanvitelli, dove ricopre anche diversi incarichi, da anni impegnata a Casaluce tra associazionismo, volontariato e battaglie politiche su temi sociali, quali disabilità, questione femminile e ambiente. “Il mio percorso è iniziato da ragazzina, a Casaluce ho dedicato quasi 10 anni di battaglie, di lotte, di iniziative tra la gente. I miei sogni – dice Sorrentino - oggi si sono trasformati nella consapevolezza di dover agire attraverso le istituzioni per costruire una Casaluce a misura di bambini, di giovani, di anziani, a misura degli ‘ultimi’ per i quali mi sono sempre spesa affinché diventassero i primi. Seguo Francesco Luongo da quando, a soli 17 anni, mi lanciò sul palco ad aprire i suoi comizi elettorali. Oggi, come allora, credo in lui e nel fatto che le sue capacità possano essere quello di cui la macchina amministrativa ha bisogno. Ma confido anche nella squadra che supporta la sua candidatura, un gruppo di amici, di cittadini, che condividono queste stesse idee. Insieme a loro non ho mai smesso di immaginare una Casaluce diversa, in cui c’è spazio per tutti, in cui nessuno viene lasciato indietro, una Casaluce dignitosa, che ama, sostiene e valorizza le proprie risorse”, conclude.

Alla possibilità di crescita, sociale ed economica, della città ci crede anche Raul Pagano, 33 anni, laureato in Economia Finanza e Mercati alla Vanvitelli, docente precario di Economia. Anche lui vuole “mettere la faccia per restituire a Casaluce quella vitalità che sembra persa ma che è presente in tutti i giovani ed in particolare in quelli come me che hanno deciso di restare a Casaluce per viverci. Ed è per questo – afferma Pagano -, per rendere la nostra città una casa accogliente dove trovare serenità e comfort che voglio battermi. Voglio lavorare insieme alla squadra di Agire perché mi fido dei ragazzi che la compongono e sono certo che insieme a loro si potrà realizzare questo sogno. Con loro e con Francesco ho condiviso un lungo percorso durante il quale ho maturato una consapevolezza: insieme, uniti possiamo vincere le battaglie e ridare a Casaluce la dignità che merita. Bisogna partire dalle cose piccole per poi organizzare progetti più ambiziosi. Prima di tutto c’è da aprire le porte di Casaluce a nuovi investimenti in modo da dare una spinta all’economia locale e creare percorsi di crescita per le attività commerciali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Luongo ufficializza 3 candidati della lista per le comunali

CasertaNews è in caricamento