Politica Santa Maria Capua Vetere

Elezioni. Sfida a 3 per la poltrona di sindaco dopo i ritiri

Restano in campo Mirra, Aveta e Santillo. Ai nastri di partenza una ventina di liste

Alla fine sono rimasti in 3. Almeno di clamorosi colpi di scena dell’ultimo minuto dovrebbero essere Antonio Mirra, Raffaele Avete e Gabriella Santillo a giocarsi la partita elettorale per la carica di sindaco di Santa Maria Capua Vetere alle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre prossimi. Una competizione che poteva essere ancora più amplia se Emilia Borgia e Pasquale Raucci, che pure avevano annunciato le proprie candidature a sindaco, non si fossero ritirati. Un passo indietro, alla fine, dovrebbe farlo anche il medico Arturo Bolognese che era stato indicato, nei giorni scorsi, come possibile candidato outsider del centrodestra, appoggiato da quella parte della Lega capeggiata da Salvatore Mastroianni che sta lavorando alla lista ‘Adesso Santa Maria Capua Vetere’. In totale dovrebbero essere una ventina le liste in campo alle prossime amministrative. Otto quelle a sostegno del sindaco uscente Mirra: Partito Democratico, Socialisti & riformisti, Area popolare, Leoni d’Italia, Amiamo Santa Maria Capua Vetere, Impegno comune, Noi Campani e Moderati. Dieci sono invece le liste che dovrebbero sostenere Aveta: ci sarà il Movimento 5 Stelle insieme con “Passione Civica”, “Futuro 2030”, “No Stir”, “Santa Maria Bene Comune, “Movimento Civico Sammaritano”, “Svoltiamo” e “Sud per l’Italia”. Gabriella Santillo sta lavorando ad una coalizione composta da almeno 5 liste: Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, il Movimento della libertà di Enzo Della Valle ed un’altra lista del sindaco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Sfida a 3 per la poltrona di sindaco dopo i ritiri

CasertaNews è in caricamento