rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Politica Mondragone

Elezioni, denuncia choc della candidata a sindaco: "Pressioni sugli studenti delle scuole"

Rachele Miraglia (RiscattiAmo Mondragone): "Ai maggiorenni indicato chi votare in cambio di voti migliori"

Una campagna elettorale, si sa, è sempre combattuta e carica di tensioni. A volte però si finisce per travalicare i confini della morale. La candidato sindaco Rachele Miraglia ha denunciato ciò che starebbe accadendo in città in vista delle elezioni amministrative del 12 giugno. Secondo Miraglia "girano a scuola voci, fondate, di insegnanti e personale scolastico che sollecitano i ragazzi di quinta maggiorenni a votare e a far votare anche a casa 'tizio' in cambio di concessioni di voto più favorevole".

La leader di RiscattiAmo Mondragone poi sottolinea: "Siccome chi ha parlato sono i ragazzi a cui è stata fatta la 'proposta indecente', state attenti. E' mai possibile che la scorrettezza sia degna del vostro nome e della collocazione che avete scelto? La scuola deve restare fuori dai vostri giochini elettorali. Non vi smentite mai. E le donne sono peggiori degli uomini".

Parole dure ma anche che fanno trasparire come la Miraglia sappia bene contro chi puntare l'indice per quanto sarebbe avvenuto a scuola. Una situazione che sarebbe meritevole di un'indagine da parte di Procura e forze dell'ordine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, denuncia choc della candidata a sindaco: "Pressioni sugli studenti delle scuole"

CasertaNews è in caricamento