rotate-mobile
Politica

Elezione del presidente, fissata la nuova votazione. Il retroscena del 'secondo appello'

La maggioranza ha chiuso l'intesa: Girone al posto di Palmiero ed un assessore ai Moderati che sarà indicato dai consiglieri Diana e Romano

Non è stato “unico” il colpo di scena consumatosi stamattina in consiglio comunale di Aversa. Mezz’ora dopo il primo appello, infatti, il consigliere “anziano” e presidente del consiglio comunale facente funzioni Alfonso Oliva è salito in aula consiliare e ha proceduto al secondo appello. Presenti, però, solo due consiglieri. E così il presidente ha preso atto della mancanza del numero legale e dichiarata deserta la seduta.

Convocata già la prossima seduta

Ma non solo. Oliva ha anche chiarito come nel corso del primo appello ci fosse stato un mero errore materiale in quanto sul banco della presidenza mancava l’ordine del giorno e per questo, erroneamente, aveva sciolto la seduta senza procedere alla votazione del primo punto all’ordine del giorno (approvazione verbale seduta precedente). Pochi minuti dopo il consigliere anziano e commissario cittadino di Fratelli d’Italia ha provveduto alla convocazione del nuovo consiglio per mercoledì prossimo 30 novembre alle ore 9,30, in prima convocazione, ed, occorrendo, in seconda, per il giorno successivo. Uno solo il punto all’ordine del giorno: l’elezione del presidente del consiglio comunale (che dovrà sostituire il dimissionario Carmine Palmiero). Oliva, quindi, va dritto per la sua strada.

Il prossimo presidente sarà Marco Girone

Nella serata di mercoledì, intanto, la maggioranza guidata dal sindaco Alfonso Golia aveva trovato la quadra designando Marco Girone come prossimo presidente del consiglio comunale. Un nome ‘partorito’ dall’incontro tra il consigliere regionale dei Moderati Giovanni Zannini ed il parlamentare del Partito Democratico Stefano Graziano. Al Pd, quindi, il presidente del parlamentino cittadino ed al gruppo dei Moderati (in consiglio con Olga Diana, Roberto Romano, Federica Turco e Francesco Forleo) un assessore. Il nome potrebbe essere indicato dai consiglieri Romano (eletto come candidato sindaco del Movimento 5 Stelle prima di virare per ‘Impegno Civico’) e Diana (eletta nella lista della Lega) che così andrebbero a rinforzare la presenza dei zanniniani in giunta dove sono presenti già Francesco Sagliocco e Giovanni Innocenti. A fargli spazio dovrebbe essere Luigi Di Santo, da tempo ormai sulla via d'uscitaa dalla giunta (f.p.)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezione del presidente, fissata la nuova votazione. Il retroscena del 'secondo appello'

CasertaNews è in caricamento